Pensioni Corte Costituzionale risarcimenti e rimborsi Governo Renzi. Calcolo importi decisi, per chi, come funziona, quando

La riforma pensioni passa anche dalla grana delle restituzione delle somme previdenziali indebitamente trattenute. Novità e ultime notizie.

Pensioni Corte Costituzionale risarcimen


Secondo le ultime notizie e novità che arrivano dal governo Renzi, il rimborso delle pensioni sarà fatto per scaglioni, ridando di più agli assegni più bassi e di meno a quelli più alte. Sarà esteso, con percentuali più basse, il correttivo già introdotto dal governo Letta. Al di sopra di una certa soglia (3.500 o 4.000 euro lordi al mese) non ci sarà alcun rimborso. Per gli assegni ancora più alti (oltre i 5.000 euro lordi) c'è l'ipotesi di un nuovo contributo di solidarietà. Conti alla mano, garantire tutte le somme a tutti avrebbe un costo, al netto delle tasse che tornerebbero allo Stato, di 14,5 miliardi di euro. Per limitare il costo dell’operazione che potrà essere finanziata solo in parte con il deficit, il governo sta studiando diverse opzioni.

Come spiegato ieri dal premier Matteo Renzi, non saranno toccati "i soldi dei pensionati. Il governo non metterà le mani nelle tasche degli italiani, non toglieremo niente a nessuno. Il governo Monti ha bloccato l'indicizzazione delle pensioni, questo blocco è stato giudicato incostituzionale: ormai ci troviamo sempre a risolvere i problemi provocati da altri".

Tutti i dettagli saranno resi noti al Consiglio dei ministri di lunedì. In attesa si conferme sugli importi, si sa già che i pensionati non avranno bisogno di presentare alcuna domanda all’Inps né di fare un ricorso. Saranno direttamente gli enti previdenziali a fare i conti su quanto restituire ai pensionati dopo la sentenza dell'Alta Corte che ha bocciato il blocco dell'adeguamento all'inflazione degli assegni oltre 3 volte il minimo Inps.

Il 30 aprile i giudici sono intervenuti sulla riforma delle pensioni del 2011 varata dal governo Monti bocciando il blocco della perequazione 2012-2013 perché incostituzionale. Per la Cgia di Mestre il peso economico potrebbe essere addirittura di oltre 16,6 miliardi.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il
Puoi Approfondire