BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Unico 2015 e 730 2015 precompilato e ordinario: proroga ufficiale o quasi per diverse ragioni. In via di soluzione alcuni problemi

Problemi e malfunzionamenti spingerebbero l'Agenzia delle Entrate a proroga i tempi di consegna del 730 2015 e di pagamento per l'Unico 2015.




L'operazione 730 2015 precompilato sta incontrando qualche problema di troppo. Al di là della necessità di intervenire manualmente per inserire molte detrazioni, come quelle relative alle spese mediche, i contribuenti sono alle prese con la correzione dei dati inseriti nelle dichiarazioni scaricate. Ecco allora che, come riferisce ItaliaOggi, Inps e Agenzia delle Entrate sono alla ricerca di una soluzione, tenendo presente che il 7 luglio è l'ultimo giorno utile per la trasmissione del modello. Nel mirino sono finiti in particolare i conteggi delle giornate delle detrazioni, i dati di contribuzione delle colf e quelli delle mobilità e della cassa integrazione.

Tra le anomalie ci sono anche quelle relative alle detrazioni da lavoro dipendente, di cui mancherebbe il conteggio da parte dell'amministrazione finanziaria. Da parte sua, il presidente dell'Inps, Tito Boeri, cerca di minimizzare: "sono emersi alcuni problemi nel rodaggio. Si tratta di problemi tecnici che stiamo affrontando". Ecco allora che non viene esclusa la possibile proroga dei tempi di consegna del modello 730 precompilato. In particolare potrebbero essere concessi 7 giorni in più ovvero al 14 luglio. La richiesta è stata messa nera su bianco nel corso dell'incontro tra i tecnici dell'Agenzia delle Entrate.

Non va meglio con il modello Unico. Anche in questo caso viene ipotizzata una proroga dei termini di pagamento delle imposte dovute a titolo di saldo e di primo acconto dal 16 giugno ai primi giorni del mese di luglio. I motivi vanno ricercati nei ritardi dell'uscita del software Gerico. Si ricorda che sono esclusi dall'obbligo di procedere per via telematica i contribuenti che pur possedendo redditi che possono essere dichiarati con il modello 730, non possono presentarlo; pur potendo presentare il 730, devono dichiarare alcuni redditi o comunicare dati utilizzando i relativi quadri del modello Unico; devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il