BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu 2015 e Tasi 2015: calcolo e pagamento prima rata prima casa, seconda casa, terreni. Scadenza, istruzioni, regole, aliquote

Scade il prossimo 16 il termine di pagamento della prima rata di acconto di Imu e Tasi 2015: come fare calcolo e come pagare




Scade il prossimo 16 il termine di pagamento della prima rata di acconto di Imu e Tasi 2015. Nessuna Local Tax, dunque, ancora per quest'anno per cui le imposte sugli immobili dovranno essere versate separatamente e ancora seguendo le stesse modalità di calcolo e pagamento dell'anno scorso. Potrebbero anche dover essere considerate le stesse aliquote dell'anno scorso, considerando che ad oggi sono ancora pochissimi i Comuni che hanno deliberato le nuove aliquote.

Come detto le modalità di calcolo di Imu e Tasi restano le stesse dell’anno scorso: deve essere rivalutata la rendita catastale del 5%, al risultato moltiplicato il coefficiente proprio di ogni immobile e alla cifra ottenuta devono essere applicate le aliquote sia di Imu che di Tasi che sono state deliberate dai singoli Comuni. Anche le differenze tra le imposte restano le stesse: l’Imu si paga su tutti gli immobili, seconde case, prime case di lusso, uffici, negozi e altri immobili commerciali e anche sui terreni, ad eccezione dei terreni agricoli situati nei comuni montani secondo la classificazione Istat. Esenti ancora abitazioni principali e relative pertinenze.

La Tasi, invece, si paga su tutti gli immobili, prime case e pertinenze comprese e, a differenza dell’Imu, viene pagata sia dai proprietari che dagli inquilini. A loro spetta infatti il pagamento di una percentuale compresa tra il 10 e il 30% dell’intero importo da versare. Sono, anche in questo caso, a decidere la percentuale, anche se non è obbligatorio e molti Comuni potrebbero non prevedere pagamenti per gli affittuari.

Calcolato l’importo da versare si potrà procedere al pagamento delle imposte che può essere effettuato sia con i bollettini postali, in parte precompilati, che si trovano in qualsiasi ufficio postale, sia attraverso compilazione del modello F24.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il