BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, anzianità, uomini riforma Governo Renzi: novità modifiche radicali sul welfare sono il vero obbiettivo

Intervenire sulle pensioni passando dal welfare: interventi e taglio al vaglio della squadra di Renzi per piani di uscita anticipata. Le ultime notizie




Modificare l’attuale legge pensionistica partendo da interventi sul welfare: sembra essere questo il vero progetto al vaglio del premier Renzi e della sua ‘squadra’.  Insieme al presidente dell’Inps Boeri al ministro del Lavoro Poletti e al commissario della spending review Gutgeld punta cioè prima a rivedere il welfare, tra assistenza e pensioni per poi spostarsi su interventi pensionistici. E le novità e ultime notizie confermano questo progetto, considerando che qualche giorno fa è stato annunciato un piano di tagli al vaglio dei commissari della spending review che dovrebbe colpire molte delle agevolazioni fiscali oggi in vigore.

Il piano è intervenire su agevolazioni, sussidi e i tanti bonus oggi esistenti. Il taglio delle agevolazioni, secondo quanto previsto, potrebbe toccare la maggiore parte delle detrazioni e delle deduzioni fiscali, comprese le spese sanitarie. Due in questo caso le ipotesi al vaglio, che puntano sulla modulazione di queste agevolazioni in base alle fasce di reddito: la prima si fermerebbe a 55 mila euro, mentre un’altra a 75 mila euro.

Tagli previsti anche ai sussidi alle imprese, al Mezzogiorno, ai bonus badanti per l’assistenza personale e familiare, ai bonus per le ristrutturazioni edilizie. L’idea è quella di ridurre, a partire dal 2016, il bonus al 20% da poter spendere in quote annuali per 10 anni sia per le ristrutturazioni edilizie sia per gli interventi di riqualificazione energetica.
 
Si tratta, dunque, di una serie di interventi sul welfare che servirebbero poi per permettere l’introduzione dell’assegno universale. Altro piano al vaglio il ricalcolo contributivo delle pensioni o tagli su pensioni di invalidità, reversibilità, cumulo, per aumentare i risparmi accumulati e permettere, in un secondo momento, piani di uscita anticipata per tutti. Intervenire sulle pensioni passando dal welfare sembra essere l’orientamento più giusto per garantire modifiche concrete al sistema previdenziale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il