BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: interventi spiegati ufficialmente tra quota 100, mini pensione, assegno universale

Quali le reali intenzioni del governo di agire sulla riforma pensioni e quali le proposte di modifiche più fattibili: ultime notizie




Partire dal welfare e interventi negativi sulla riforma pensioni per arrivare a interventi positivi, da aumento delle pensioni minime a piani di uscita anticipata come richiesto dalle diverse forze politiche, tra quota 100, prestito pensionistico o contributivo.

E sembra che quegli interventi negativi e tagli annunciati dal premier Renzi, che dovrebbero colpire pensioni di reversibilità invalidità, cumulo, guerra, baby pensioni siano ormai quasi sicuri. Insieme infatti al ricalcolo contributivo, rappresenterebbero le uniche novità capaci innanzitutto di garantire nuovi risparmi allo Stato ed anche di render più equo per tutti il sistema previdenziale attuale.

Se gli interventi negativi dovessero davvero rilanciare gli interventi positivi certamente verrebbero appoggiati da tutti, ma i tagli, come sostengono in tanti, dovrebbero partire dal mondo politico, colpendo innanzitutto i privilegi e i vitalizi della casta. Il governo sembra intenzionato ad agire in tal senso così come ad intervenire in modo ufficiale sui piani flessibili come prestito pensionistico o quota 100, le ipotesi che da tempo sono le più probabili da adottare per rendere l’uscita dal lavoro flessibile per tutti.

Entrambe non richiederebbero ulteriori soldi da investire perché prevedono già penalizzazioni a carico del lavoratore, e nel caso del prestito, la restituzione di quanto verrebbe anticipato al lavoratore per consentire l’uscita anticipata. Inoltre, il ministro del Lavoro Poletti ha fatto sapere che si è a lavoro per definire uno scivolo di accompagnamento dei lavoratori fino al raggiungimento della pensione e le risorse necessarie verrebbero recuperate, probabilmente, dalla reintroduzione del divieto di cumulo tra i redditi da lavoro e redditi da pensione, come proposto in questi ultimi giorni da alcuni deputati del Pd.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il