Prezzi biglietti dei treni a medio e lunga percorrenza: aumento del 10% da ottobre

La nuova misura sarebbe prevista nel piano industriale 2007-2011. Per quanto riguarda il trasporto regionale, gli incrementi saranno dell'ordine del 3,5% medio annuo



Dal primo ottobre prossimo, un nuovo aumento del 10% dei biglietti dei treni a medio e lunga percorrenza, dopo il rincaro della stessa entità scattato dal primo gennaio scorso. Lo prevede il piano industriale 2007-2011 - secondo quanto scritto dall'agenzia di stampa ANSA - in base a quanto riportato in un verbale approvato dal cda delle Ferrovie nella seduta di fine dicembre.

Nel piano industriale le Ferrovie pianificano gli aumenti tariffari per la media-lunga percorrenza, da qui al 2011 con incrementi del 20% per quest'anno e poi, del 5% l'anno a partire dal 2009. La prima tranche di aumento del 10% è scattato dal primo gennaio scorso; il prossimo +10% sarà introdotto dal primo ottobre prossimo. Per il 2008 i biglietti dovrebbero invece rimanere fermi per tornare a salire, ad un ritmo del 5% l'anno, dal 2009 al 2011.

Per quanto riguarda il trasporto regionale, gli incrementi saranno dell'ordine del 3,5% medio annuo (di cui 1,86% quale delta prezzo e 1,64% quale delta qualità) per coprire sia dinamica inflazionistica che investimenti per nuovo materiale rotabile. Nel budget 2007, presentato al cda, le Ferrovie stimano in circa 130 milioni di euro nuovi introiti da maggiori ricavi da traffico.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il