BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, anzianità, uomini riforma Governo Renzi: novità proposte ulteriori a quota 100, contributivo, mini pensioni

Nuove richieste da Lega e Pd per modificare attuale legge pensionistica insieme ai sistemi già noti di cambiamenti: cosa prevedono e le novità




Uscita anticipata  con quota 100, mini pensione o prestito pensionistico, contributivo, soluzioni per esodati e quota 96 della scuola, assegno universale per chi rischia di perdere il lavoro ma non ha ancora maturato i requisiti necessari per andare in pensione: questi i piani ormai noti di intervento sulla riforma pensioni, volti a rendere meno rigidi i requisiti oggi imposti e a definire forme di sostegno per chi rischia di ritrovarsi in difficoltà, rischiando, di conseguenza, di creare un nuovo caso sociale.

Accanto a questi sistemi si affiancano ancora novità e ultime notizie che continuano ad arrivare. Tra le ultime notizie, le nuove proposte presentate da Lega e Pd. Come già accaduto tempo fa, quando fu proposta da Sel, la Lega ha chiesto di prorogare ancora, fino al 31 dicembre 2018, il sistema contributivo donna, per permettere alle lavoratrici di andare in pensione a 57 anni, e 58 per le autonome, con 35 anni di contributi e una pensione interamente calcolata con sistema contributivo,.

A questa proposta cui si affianca anche l’ulteriore richiesta di pensionamento a 64 anni di età per i dipendenti pubblici che hanno maturato la quota 96 entro il 31 dicembre 2012.

Passando al Pd, mentre la minoranza da giorni non chiede più modifiche ma una revisione totale dell’attuale legge, alcuni deputati hanno avanzato la richiesta di reintroduzione del divieto di cumulo dei trattamenti pensionistici con i redditi da lavoro, prima esistente, poi cancellato dalla legge pensionistica attuale, in modo da non continuare ad accrescere quel gap generazione esistente tra già pensionati ma ancora a lavoro e giovani disoccupati e precari di oggi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il