BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Software Unico 2015 Gerico disponibile in Beta: studi di settore prima analisi congruenza. Commenti e impressioni

L'Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione sul suo sito Internet la versione beta di Gerico 2015, molto simile a quella finale.




L'Agenzia delle Entrate ha rilasciato la versione beta di Gerico 2015, il software utilizzato per l'elaborazione delle posizioni dei contribuenti sulla base dell'ultima revisione degli studi di settore. Ebbene, in quest'ultima release sono stati rivisti con stime di congruità al ribasso per via della crisi economica. Il percorso da seguire a partire dalla homepage del sito dell'Agenzia di via Cristoforo Colombo è Cosa devi fare > Dichiarare > Studi di settore e parametri > Studi di settore > Software > Gerico 2015 beta. Anche se non si tratta della release definitiva, l'applicazione ora disponibile sarà molto simile a quella finale. D'altronde quello dei ritardi e dei problemi è un copione che si ripete tutti gli anni.

Tuttavia, a causa del ritardo nel suo sviluppo, appare inevitabile lo slittamento della scadenza del versamento delle imposte dovute a titolo di saldo e di primo acconto dal 16 giugno ai primi giorni del prossimo mese di luglio. Si resta comunque in attesa dell'ufficializzazione, richiesta a gran voce delle associazioni di categoria, che non è ancora arrivata. Dal punto di vista tecnico, come comunica l'Agenzia delle Entrate, per il corretto funzionamento di Gerico 2015 è indispensabile disporre di almeno 25 MB di spazio sull'hard disk circa 25 MB liberi, essere equipaggiati dell'ambiente di run-time JAVA (versione 1.7), avere installato un lettore di file in formato PDF.

E ancora, ai contribuenti che utilizzano la funzione "Acquisizione Archivi Esterni" viene suggerito di verificare con attenzione l'esito dell'elaborazione. L'informazione è riportata sulla finestra visualizzata a seguito dell'attivazione in corrispondenza della voce "Visualizzazione file esito.txt" A ogni modo, è stato messo a disposizione un servizio di assistenza telefonica (800.279.107), attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 14.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il