BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 5, 5.0.2, 5.1, 5.1.1: aggiornamento problema frammentazione risolto con Android 6 no brand, 3 Italia, Tim, Vodafone, Wind

Gli aggiornamenti di Android 6 potrebbero essere distribuiti in contemporanea per tutti gli smartphone e per tutte le versioni delle compagnie telefoniche.




Fino a che punto la prossima versione del sistema operativo di Google impatterà sul mercato degli smartphone? Se da una parte Android M o Android 6 rappresenterà il tradizionale appuntamento con l'aggiornamento di funzioni e l'introduzione di nuovi servizi, c'è chi vocifera di innovazioni rivoluzionare. In buona sostanza la società di Mountain View avrebbe deciso di sbarazzarsi della frammentazione che caratterizza il mondo Android prevedendo soluzioni tecniche sulla falsariga di Apple e dei suoi update unici e contemporanei per tutti i dispositivi e per tutti gli operatori telefonici TIM, Vodafone, Wind, 3 Italia.

In fin dei conti si tratta della stessa strada che, come spiegato con una nota ufficiale, seguirà la stessa Microsoft con gli aggiornamenti di Windows 10 Mobile. Certo, a differenza degli altri sistemi operativi, per Android si pone il problema della questione delle personalizzazione delle interfacce, ritagliate su misure dei vari produttori di smartphone. Siamo comunque a livello di indiscrezioni tutte da confermare e si spera di saperne di più in occasione del Google I/O 2015, il tradizionale appuntamento della società di Mountain View con i suoi sviluppatori, questa volta in calendario giovedì 28 e venerdì 29 maggio al Moscone Center West di San Francisco, in California.

Nel frattempo sta proseguendo il rollout dell'aggiornamento di sistema operativo Android 5.0 Lollipop e dei successivi update correttivi 5.0.1, 5.0.2, 5.1 e 5.1.1. Tra i tanti terminali coinvolti nella distribuzione ci sono quelli della gamma Nexus, come Nexus 6, Nexus 5, Nexus 10, Nexus 7 2013 Wi-Fi, Nexus 4, Nexus 7 2012 Wi-Fi, Nexus 9, i vari Samsung Galaxy S5, Samsung Galaxy S5 Mini, Samsung Galaxy S4, Samsung Galaxy Alpha, Samsung Galaxy Note 4, Samsung Galaxy Note 3, HTC One M8, HTC One M7, LG G3 e LG G2. Anche Sony ha messo gli occhi su Android 5.1.1 Lollipop, destinato ad approdare sui suoi dispositivi, a iniziare dal top di gamma Xperia Z3.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il