BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, anzianità, uomini riforma Governo Renzi: novità per chi e come interventi differenti partiti, sindacati, Renzi

Sono tante le strade percorribili dal governo per attuare la riforma pensioni. La stella polare rimane sempre quella della flessibilità.




Dopo le aperture del premier Matteo Renzi, entra nel vivo il dibattito sulla riforma pensioni. Novità e ultime notizie riferiscono come tutte le proposte avanzate, dentro e fuori il parlamento e il governo, vanno nella direzione di rendere più flessibile il sistema previdenziale, dando ai lavoratori la possibilità di scegliere quando ritirarsi seguendo uno schema di penalizzazioni, non troppo severe, nel caso di congedo con qualche anticipo rispetto a quanto stabilito dalle normative in vigore.

Il presidente della commissione Lavoro alla Camera dei deputati, Cesare Damiano (Partito Democratico) ha fatto presente che la linea del suo partito è quella di consentire di andare in pensione a partire dai 62 anni con 35 anni di contributi e con l'8% di penalizzazione. Un'altra proposta, depositata alla Camera a firma Damiano, Gnecchi e Baretta, ha ipotizzato 41 anni di contributi per andare in pensione senza penalizzazione. Lo stesso Damiano ha presentato però un'altra ipotesi, la cosiddetta quota 100: età minima di pensionamento 62 anni più 38 di contributi. Una quota 100 simile a quella della Lega anche se in questo caso l’età considerata è di 58 anni e i con

Un ruolo attivo viene ricoperto da Tito Boeri, presidente dell'Inps, che a giugno presenterà all'esecutivo il suo pacchetto di proposte: "Credo che oggi la sfida principale per il Paese sia quella di contrastare la povertà, che ci ritroviamo come eredità negativa della recessione. Una povertà che è aumentata soprattutto nella fascia di età 55-65 anni; gente che il più delle volte non è ancora in pensione e che non ha più lavoro. Se il governo avesse destinato 18 miliardi - secondo i nostri calcoli tanto ci voleva - per restituire integralmente gli arretrati delle pensioni" sarebbe stato molto più difficile fare qualcosa contro la povertà.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il