BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ultime notizie pensioni riforma Renzi: quota 100,mini pensioni da attuare decidendo fra due mosse alternative

Nuovo aumento del Pil nei primi tre mesi del 2015, operazione Qe della Bce e ripresa economica seppur lieve pronti a sostenere interventi flessibili su attuale legge pensionistica: le novità




Ad aprire la strada ad interventi flessibili sulle pensioni potrebbero esserci le novità e ultime notizie sull'andamento economico del nostro Paese che finalmente lasciano intravede timidi segnali positivi di ripresa: secondo quanto attestato dall’Istat, infatti, nei primi tre mesi del 2015 il Pil è tornato a crescere,  segnando un aumento dello 0,3% rispetto all'ultimo trimestre del 2014, il più alto da inizio 2011, aumento che potrebbe rappresentare una nuova spinta per ulteriori aperture da parte dell’Ue a maggiori possibilità di interventi flessibili sulle pensioni italiane.

Ma perché l’Ue cambi idea e si convinca ad approvare modifiche all’attuale legge pensionistica è necessario che la ripresa di cui si intravedono primi passi continui in maniera costante nei prossimi mesi, il che permetterebbe probabilmente di inserire interventi sulle pensioni già nella prossima Manovra Finanziaria, come da tanti atteso. All’aumento del Pil, si affianca anche il successo dell’operazione di Qe avviata della Bce, e che continuerà come dichiarato dal presidente Draghi.

Sono, dunque, scenari positivi, cui potrebbero affiancarsi quagli interventi negativi al vaglio del governo Renzi, da ricalcolo contributivo o contributo solidarietà, a revisione e tagli su baby pensioni, pensioni di reversibilità, guerra, invalidità, cumulo, per convincere l’Ue che cambiare le pensioni in senso flessibile potrebbe essere una mossa vantaggiosa sia per i risparmi che i piani di uscita anticipata, nel lungo periodo, garantirebbero, sia per il rilancio dell’occupazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il