BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android 5, 5.1.1, 5.1, 5.0.2 aggiornamento va avanti e per Android M 6.0 e nuove Nexus 2015 emergono nuovi dettagli

Mentre si resta in attesa del rilascio della nuova versione Android M, prosegue il rollout degli update correttivi di Android Lollipop.




Sono giorni di grande intensità sotto il profilo della distribuzione dell'attuale major release Android 5.0 Lollipop e dei successivi update correttivi 5.0.1, 5.0.2, 5.1 e 5.1.1. Seppur con modalità e tempi differenti, sono coinvolti i vari device della serie Nexus, come Nexus 6, Nexus 5, Nexus 10, Nexus 7 2013 Wi-Fi, Nexus 4, Nexus 7 2012 Wi-Fi, Nexus 9, i vari Samsung Galaxy S5, Samsung Galaxy S5 Mini, Samsung Galaxy S4, Samsung Galaxy Alpha, Samsung Galaxy Note 4, Samsung Galaxy Note 3, HTC One M8, HTC One M7, LG G3 e LG G2, e i tanti dispositivi realizzati da Sony, a partire dal top di gamma Xperia Z3.

In particolare si segnala l'avvio del rollout dell'ultimo Android 5.1.1 Lollipop per Nexus 4 e Nexus 5. Il software è scaricabile direttamente dal terminale via OTA (Over-the-Air). In parallelo la multinazionale di Mountain View ha messo a disposizioni le factory image per Nexus 7 2012 3G e Nexus 7 2013 LTE. A dare uno sguardo al changelog ufficiale si scopre come l'upgrade punta soprattutto alla correzione dei tanti bug fin qui rilevati, molti dei quali coinvolgono la stabilità della connessione Wi.Fi.

Le attenzioni sono però indirizzate sull'edizione 2015 del Google I/O, in programma giovedì 28 e venerdì 29 maggio al Moscone Center West di San Francisco, in California. Seppure manchi l'annuncio ufficiale, sono in tanti a credere che BigG seguirà lo stesso percorso dello scorso anno e dunque presenterà parte delle caratteristiche tecniche e delle funzioni del nuovo Android M o Android 6.0. Tra le novità dell'ultim'ora che sta rimbalzando da Paese a Paese c'è il possibile supporto nativo ai lettori delle impronte digitali. Per l'azienda di Mountain View inizierebbe dunque un nuovo percorso che passerà dalla realizzazione del nuovo smartphone top di gamma Nexus 2015, che sarà inizialmente equipaggiato con la nuova versione del sistema operativo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il