BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu terreni agricoli: calcolo, pagamento, detrazioni, esenzioni. Novità settimana

Si paga il 16 giugno l'acconto dell'Imu 2015 che quest’anno spetta anche ai proprietari di terreni agricoli: chi continua ad essere esente e come fare




Si paga il 16 giugno l'acconto dell'Imu 2015 che si calcola e si paga seguendo le stesse modalità dello scorso anno ma con qualche novità. Continuano ad essere esenti dal pagamento dell'Imposta municipale unica le abitazioni principali e relative pertinenze e i terreni agricoli. Ma attenzione: da quest'anno sono del tutto esenti dal pagamento Imu solo e soltanto i terreni agricoli situati nei Comuni montani secondo la classificazione Istat. Esenti dal versamento Imu anche i terreni agricoli, anche quelli non coltivati, situati nei Comuni delle isole minori. Sono poi previste esenzioni per i terreni agricoli situati in Comuni parzialmente montani, mentre pagano regolarmente i terreni situati in Comuni non montani.

Per quanto riguarda le esenzioni dei terreni agricoli nei Comuni parzialmente montani, queste sono definite in base al possesso dei terreni da parte di un coltivatore diretto o imprenditore agricolo iscritto alla previdenza agricola: se il terreno è di proprietà di un soggetto diverso da CD o IAP, questo sarà sempre soggetto ad imposizione, senza alcuna agevolazione, ma sono previste esenzioni nel caso di concessione in comodato o in affitto a CD o IAP dei terreni ubicati in comuni classificati parzialmente montani. L’esenzione vale se il possessore risulti egli stesso un CD o IAP iscritto alla previdenza agricola.

Il Mef ha anche chiarito che è prevista anche una nuova detrazione di 200 euro da applicare all’imposta dovuta per i terreni ubicati nei comuni Comuni parzialmente montani e si applica anche nel caso di concessione dei terreni in comodato o affitto a CD o IAP, sempre a condizione che lo stesso possessore sia a sua volta un CD o IAP’. Dunque, che l’importo della detrazione non è da riferire né ai singoli terreni né alle quote di possesso degli stessi, ma si tratta di una detrazione fissa che spetta al singolo CD o IAP, indipendentemente dal numero di terreni condotti e dalla percentuale di possesso degli stessi.

Per il calcolo e il pagamento Imu sui terreni agricoli si seguono le stesse modalità degli altri immobili, applicando, però, le singole aliquote definite da ogni Comune e riportando poi nel modello F24, per chi decide di pagare con l’F24, il giusto codice tributo  (3941 per i terreni agricoli) da riportare nella  Sezione Imu e altri Tributi locali in corrispondenza delle somme indicate nella colonna ‘importi a debito versati’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il