Imu 2015 e Tasi 2015: prima casa, seconda casa. Calcolo, aliquote, detrazioni, vecchie e nuove Comuni dove trovare e pagamenti

I comuni dove hanno già deliberato nuovo aliquote e detrazioni Imu e Tasi 2015: quali sono, come cercarle e come effettuare calcolo

Imu 2015 e Tasi 2015: prima casa, second


Manca qualche settimana ancora al termine di scadenza del pagamento della prima rata di acconto dell’Imu e della Tasi 2015 ma è caos aliquote su prima casa, seconda casa., pertinenze, terreni e immobili commerciali. Sono ancora pochi, infatti, i comuni che hanno deliberato nuove aliquote e detrazioni 2015 e, se fino a fine mese non dovessero deliberarle, il calcolo di giugno dovrà essere eseguito sulle aliquote dello scorso 2015. Si tratta di un’eventualità che probabilmente interesserebbe la maggior parte dei Comuni italiani visto che ad oggi solo alcune hanno già deciso le novità di pagamento Imu e Tasi. Tra questi, Livorno, Bologna, Rimini, Arezzo, Mantova, Modena, Verona, Firenze, Cagliari, Pescara.

Per consultare, comunque, la lista dei comuni italiani e consultare l'aliquota Imu e Tasi deliberata dal proprio Comune di residenza bisogna innanzitutto collegarsi al sito del ministero delle Finanze, Finanze.gov.it, cliccare sulla funzione ‘Fiscalità regionale e locale’ e quindi cliccare, nel menu apparso sulla sinistra dello schermo, sulla scritta ‘IUC - Imposta Unica Comunale (Imu-Tari-Tasi)’ prima e dopo su ‘Regolamenti e delibere aliquote/tariffe adottati dai singoli comuni"’ e su ‘Regolamenti e aliquote adottate dai singoli comuni’.

E’ possibile anche consultare il sito http://www.riscotel.it/wikiiuc/doku.php?id=wiki:mef:riscotelmef. Una volta consultate le delibere si può procedere con il calcolo degli acconti: si rivaluta la rendita catastale del 5%, si moltiplica il risultato ottenuto per il coefficiente dell’immobile per cui si paga e alla cifra ottenuta devono essere applicate le diverse Imu e Tasi su prime, seconde case, uffici, negozi o comunque immobili commerciali. 

Per rendere più semplice e rapido il calcolo di Imu e Tasi ci si può servire anche di simulatori online come http://www.webmasterpoint.org/servizio/calcolo-iuc-imu-tasi-tari/prima-casa/ che in pochi click permettono di conoscere l’importo delle imposte sugli immobili da versare. Effettuato il calcolo, per eseguire il pagamento, esattamente come l’anno scorso, si potrà usare bollettino postale o compilazione del modello F24.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il