BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni regionali 2015: sondaggi oggi aggiornati giovedì Pd, Lega, Forza Italia, M5S Veneto, Liguria, Toscana, Puglia, Campaania

Manca solo qualche giorno al voto per le elezioni regionali in Toscana, Veneto, Liguria, Puglia, Campania, Marche, Umbria e impazzano sul web i sondaggi clandestini: le novità




Manca solo qualche giorno al voto per le elezioni regionali in Toscana, Veneto, Liguria, Puglia, Campania, Marche, Umbria e impazza sul web impazza la moda dei sondaggi clandestini. Situazioni chiare in quasi tutte le regioni ad eccezione di Campania e Liguria, dove si giocano delle sfide, rispettivamente, tra Vincenzo De Luca del Pd che nel suo programma (http://www.cambiareora.it/programma/) mira a rilanciare sanità e istruzione De, e Stefano Caldoro, che continuerà con i lavori portati avanti finora; e tra la candidata del Pd Raffaella Paita che, dopo essere stata indagata per l’alluvione di Genova del 9 e 10 ottobre del 2014, nel suo programma (http://www.raffaellapaita.it/doc/programma.pdf) propone soluzioni al dissesto idrogeologico, per la messa in sicurezza dei fiumi che minacciano maggiormente la regione, il Bisagno e il Ferraggiano, nuove misure per la gestione degli enti pubblici, l’agricoltura e di sostegno al lavoro; Luca Pastorino e Giovanni Toti

Già delineate invece le situazioni nelle altre regioni dove non dovrebbero prospettarsi sorprese rispetto ai risultati degli ultimi sondaggi. Le notizie riferiscono di una vittoria ormai scontata in Veneto dell’attuale presidente Luca Zaia sostenuto da Lega Nord e Forza Italia; in Puglia, del candidato del Pd Michele Emiliano, che nel suo programma indica come punti principali sostegno alla disoccupazione, taglio ai costi della politica e il gasdotto Trans-Adriatico (conosciuto con l’acronimo inglese di TAP), progetto per la costruzione di un nuovo gasdotto che dalla frontiera greco-turca attraverserà Grecia e Albania per arrivare in Italia, nella provincia di Lecce, ma anche soluzioni per il batterio xylella sugli ulivi del Salento; e in Toscana, dell’attuale presidente Enrico Rossi che, come ben si evince dal suo programma http://www.toscanacisiamo.it/tematiche/, punta sui giovani e su temi come salute e mobilità.

Esito delineato anche in Umbria e nelle Marche: in Umbria dovrebbe riconfermarsi la presidente uscente Catiuscia Marini, che nel suo programma ha indicato (http://www.catiusciamarini.it/catiuscia-marini-candidata-trasparente-adesione-alla-campagna-di-libera/) misure volte alla solidarietà e all’accoglienza; e nelle Marche del candidato del centrosinistra Luca Ceriscioli, che ha invece presentato un programma (http://www.lucaceriscioli.it/programma/) che parte da misure per il rilancio di lavoro ed economia, e a sostegno del welfare.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il