BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni modifiche elezioni regionali, riforma e assunzioni polizia,indennità disoccupazione,riforma banche: novità oggi mercoledì

Elezioni regionali e possibili conseguenze su riforma pensioni, novità per banche e assunzioni in Polizia e via alla possibilità di richiedere il Dis Coll. Le novità ad oggi mercoledì




Vediamo le novità e ultime notizie su riforma pensioni e su altre discussioni legislative ad oggi mercoledì 27 Maggio 2015. Gli esiti delle elezioni regionali potrebbero avere conseguenze su eventuali interventi pensioni, così come se fossero confermate maggiori aperture dall’Ue, mentre Renzi definisce un nuovo piano di assunzioni nella Polizia e parte la possibilità di inviare domanda per il nuovo sussidio Dis-Coll. 

Pensioni: Si Mancano ormai pochi giorni alle elezioni regionali di domenica prossimo 31 maggio che si riveleranno certamente importanti per capire se la fiducia degli italiani nei confronti del governo Renzi è ancora forte. Di certo si sa che i primi risultati della vittoria dei partiti, come la Lega, che chiedono modifica all’attuale legge pensionistica nelle città dove si sono svolte le prime amministrative, tra Trentino, Bolzano e Valle D’Aosta, indicano una effettiva volontà di voler far vincere chi riuscirebbe senz’altro a intervenire con cambiamenti sulle pensioni. E questo potrebbe significare che il governo per riacquistare i consensi in calo, in vista delle regionali possa puntare sul tema delle pensioni ancor di più dopo le recenti aperture da parte del premier stesso a nuove modifiche e con una vittoria netta del Pd non si potrà certo tirarsi indietro. Punta sulle pensioni anche Forza Italia soprattutto per recuperare terreno. E solo qualche giorno fa, Silvio Berlusconi ha spiegato che  è necessario riuscire a garantire ai pensionati una vita serena aumentando le pensioni a 1000 euro, ma anche abolire l'imposta di successione e applicare la Flat tax. A dimostrazione di quanto potrebbe essere ‘vincente’ puntare sulle pensioni, le singole iniziative già approvate in varie regioni, da Piemonte a Sicilia, Calabria, Molise, città di Trento, cui si aggiunge la recente proposta del presidente della Lombardia Maroni dell’assegno universale, che tra piani di uscita a quota 100 o con prestito pensionistico, hanno già approvato meccanismi di pensione anticipata per i loro dipendenti.

Riforma banche: Il governo sembra pronto a presentare un piano per la creazione di una bad bank che gestisca le pesanti sofferenze degli istituti di credito italiani ma non tutti ne sono d’accordo. La bad bank si occupa di gestire i crediti anomali, tossici e difficilmente esigibili degli istituti di credito. Secondo, però, i deputati del M5S Pesco e Villarosa, “il governo sta provando a usare i soldi degli italiani per coprire gli errori di gestione degli istituti. Noi diciamo no a toppe per i buchi delle banche, toppe costruite peraltro con le risorse dei contribuenti. Non vogliamo che siano i cittadini a dover salvare gli istituti che spesso hanno sperperato risorse in favore delle solite clientele e degli amici degli amici. Il legame tra sofferenze bancarie, che investono soprattutto i grandi impieghi, e credit crunch, che invece colpisce soprattutto le Pmi, è tutto da dimostrare”. Ma anche il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, ha sottolinea l'importanza di adottare provvedimenti che mettano in grado il sistema creditizio di sostenere nuovamente l'economia italiana. Secondo Visco, “L'attivazione di una bad bank aiuterebbe la ripartenza del mercato del credito. Lo sviluppo di un mercato secondario dei crediti deteriorati, oggi pressochè inesistenti, contribuirebbe a riattivare appieno il finanziamento di famiglie e imprese. Proponiamo da tempo iniziative in questa direzione”.


Indennità disoccupazione: Dopo la Naspi, nuova indennità di disoccupazione che quest'anno sostituisce l'Aspi, partita dallo scorso primo maggio, al via anche la possibilità di inoltrare domanda per richiedere la nuova disoccupazione per i co.co.co. che perdono il lavoro nell’anno 2015, battezzata Dis-coll. La domanda per richiedere il Dis-Coll deve essere inoltrata all’Inps e vale per le cessazioni di collaborazione intervenute fino al 27 aprile scorso, per cui bisogna presentare domanda entro il 4 luglio. Per le cessazioni successive invece (dal 28 aprile al 31 dicembre 2015) si ha tempo 68 giorni. La domanda si presenta solo in via telematica, personalmente o tramite Caf o intermediari autorizzati (professionisti, etc.), o tramite Call Center. La nuova indennità di disoccupazione per i collaboratori coordinati e continuativi vale per chi ha perde il lavoro dal primo gennaio al 31 dicembre 2015 e per i collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, con esclusione di amministratori e sindaci, iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata, non pensionati e privi di Partita Iva (co.co.co., mini co.co.co., co.co.pro., lavoratori a progetto). Per chiedere il Dis-coll bisogna essere in stato di disoccupazione al momento della domanda; avere maturato almeno tre mesi di contribuzione nel periodo dal primo gennaio 2014 e il giorno di cessazione della collaborazione; o,    nel 2015, deve aver maturato almeno un mese di contributi o aver avuto una collaborazione di durata di almeno un mese con un compenso non inferiore a 648 euro. L’indennità mensile è pari al 75% di tale reddito, ma, se il reddito supera i 1.195 euro mensili, l’indennità mensile è pari al 75% di 1.195 euro (cioè 896,25 euro) più il 25% dell’eccedenza (della differenza tra reddito medio e 1.195). In ogni caso, non può superare 1.300 euro mensili. L’importo, inoltre, è ridotto progressivamente di un 3% mensile, a partire dal quarto mese di fruizione.

Riforma e assunzioni polizia: Il Senato ha dato l'ok all'accorpamento del Corpo Forestale, che dovrebbe essere assorbito dalla Polizia di Stato ma, come specificato dall'emendamento riformulato dal relatore, i forestali continueranno a mantenere le loro funzioni diventando una polizia specializzata. Questo significa che i forestali saranno sì  assorbiti ma sarà salvaguardata l'unitarietà di un comparto che svolge una funzione specifica ed essenziale nel contrasto dei reati ambientali, nella lotta alle frodi alimentari, nella prevenzione del dissesto idrogeologico. Inoltre, il premier Renzi ha annunciato che “Insieme ad Alfano e Pinotti nelle prossime sedute del Cdm, la prossima o quella dopo, daremo il via all'assunzione straordinarie di 2500 tra carabinieri, Guardia di finanza e poliziotti, perchè sulla sicurezza non si scherza. Dobbiamo avere più attenzione per le forze dell'ordine e penso sia giusto che nei tribunali tornino i Carabineri a garantire la sicurezza”.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il