BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ultime notizie pensioni anticipate: Draghi appare contrario ad interventi seppur lui stesso richiede riforma strutturale

Il presidente della Bce Draghi invita a continuare sul percorso delle riforme strutturali, accelerando, ma contrario a modifiche: novità e ultime notizie




Portare avanti riforme strutturali già avviate dal governo per proseguire sul cammino della ricrescita ma nessuna modifica sulle pensioni: questa le novità e ultime notizie dal presidente della Bce, Mario Draghi. Si tratta di parole che lasciano ben intendere come è necessario portare avanti interventi strutturali, in Italia collegati soprattutto al lavoro perchè la rigidità del mercato del lavoro nel nostro Paese, come precisato dagli esperti, è risultato del mancato turn over generazionale.

Questo significa che per favorire il turn over lavorato rivo sarà necessario intervenire anche sulle pensioni con modifiche che però vengono allontanate dal presidente Draghi. Secondo Draghi, “Le riforme strutturali porteranno a una stabilità e a un benessere duraturo. In una unione monetaria non ci si può permettere di avere profonde e crescenti divergenze strutturali tra paesi, perché queste tendono a diventare esplosive. Non c'è momento migliore per fare le riforme che ora”.

Maggiori margini di intervento, dunque, ma nessuna modifica, eppure, considerando l’andamento del Pil nel primi tre mesi del 2015 tornato a crescere e la situazione disoccupazione di cui accennavamo prima, sembrerebbe necessario partire dalle pensioni.

Se il Pil continuasse a salire in maniera costante come accaduto nei primi tre mesi del 2015, si creerebbero condizioni migliori di intervento, si potrebbe pensare a definire quei piani di pensione anticipata al vaglio del governo da sempre ormai, tra quota 100, mini pensione o prestito contributivo o contributivo, che assicurerebbero, seppur nel lungo periodo, nuovi risparmi allo Stato ma soprattutto permetterebbero il ricambio generazionale e nuova spinta al mercato del lavoro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il