Google lancia una suite di programmi per l'ufficio in competizione diretta con Office di Microsoft

Le voci di corridoio davano per certa l'uscita di una suite di applicazioni a pagamento, e così è stato



Le voci di corridoio davano per certa l'uscita di una suite di applicazioni a pagamento, e così è stato. Dai laboratori di Mountain View, è stato presentato un servizio dedicato al mondo delle piccole e medie imprese: Google Apps Premier Edition offre il pacchetto dei software da ufficio, il supporto telefonico e 10 GB di spazio di archiviazione dati, al costo di 50 dollari all'anno per ogni impiegato. Anche in Italia, come annunciato da VisionBlog nei giorni scorsi, oggi è stato il giorno della presentazione: Carlo Marchini, responsabile attività Google Enterprise in Italia, ha presentato la versione italiana di Google Apps Premier, offerta da 40 euro all'anno per ogni utente, scalabile all'infinito, sia per la piccola sia per la grande azienda. Come dichiara Marchini, "Google Apps avrà un forte impatto soprattutto sulle PMI, con le grandi aziende invece sarà più questione di integrazione con i programmi preesistenti".

L'offerta include, tra gli altri, Google Documenti & Fogli Lavoro (rispettivamente applicazioni per creare documenti di testi e fogli di calcolo), Gtalk con funzionalità di chiamate vocali e instant messaging, Gmail, Google Calendar e Google Desktop. I vantaggi della Premier Edition sono il netto risparmio per le aziende rispetto alla suite Microsoft senza rinunciare all'assistenza continua.

Presentato sei mesi fa, il pacchetto di applicazioni gratuito di Google Apps è disponibile per tutti gli utenti e comprende tutti i servizi web integrando, però, gli AdWords pubblicitari. La versione business elimina gli AdWords per una maggiore efficienza. Attualmente più di 100 mila piccole imprese utilizzano la versione gratuita, ma l'abbonamento annuale per account può considerarsi una spesa sostenibile e una soluzione concorrenziale rispetto a Microsoft Office.

Non solo: oltre alle promesse di maggiore collaborazione e condivisione dei documenti di lavoro, Google Apps Premier garantisce totale apertura delle API, che permettono di integrare le nuove applicazioni Google con quelle pre-esistenti, come i client di posta elettronica o le precedenti versioni delle agende: "E' un sistema collaborativo completo", continua Marchini, "senza avere software sul propiro client e senza avere hardware aziendale dedicato".

Ancora una volta, come nella migliore tradizione Google, si tratta di una suite in versione beta. "Le beta durano molto, per ottenere dai programmi risultati massimi", commenta Marchini.

Oggi i clienti mondiali che già utilizzano questa suite sono 7 mila, circa 100 in Italia, e tra chi per primo ha già aderito al programma ci sono grandi nomi dell'editoria, come Mondadori, o della Pubblica amministrazione, come la Regione Veneto.
Interessante anche il versante amministratore, perché è proprio il suo lavoro a essere sollevato da molte funzioni. Il pannello per creare utenti e "distribuire" l'accesso ai programmi è molto semplice e totalmente online e soprattutto, una volta creati gli account, tutto il lavoro di controllo (spam, sicurezza, server dedicati ecc) si sposta in casa Google.

Anche il supporto tecnico si sposta totalmente online, con due livelli differenziati, il primo lato amministratore e il secondo lato utente, che potrà direttamente dialogare con Google (via mail per esempio) per risolvere i piccoli problemi quotidiani di utilizzo del software. Il servizio di assistenza, al momento, è disponibile 24 ore su 24, ma solo in lingua inglese. A breve però, promette Marchini, verrà esteso anche ad altre lingue (e Google a oggi è disponibile in 109 idiomi differenti).

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il