BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Google I/O 2015: presentazione oggi. Orario fuso italiano, streaming video diretta giovedì 28 Maggio. Quando, come, dove vedere

Al via domani l'edizione 2015 Google I/0. Fari puntati sulla possibile presentazione della nuova versione del sistema operativo per smartphone e tablet Android.




Cosa aspettarsi dal Google I/0 2015 in programma domani e dopodomani 28-29 maggio 2015? Fino a che punto si spingerà il livello di innovazione della società di Mountain View. Facciamo subito presente che per coloro che non si recheranno al Moscone Center West di San Francisco, c'è la possibilità della diretta streaming da PC, smartphone e tablet dei principali eventi. Sarà sufficiente collegarsi sul sito ufficiale o scaricare l'applicazione dedicata. Il keynote di apertura è alle 18.30 di domani.

Naturalmente è Android 6 o Android M ovvero la prossima major release del software di Google a destare maggiore interesse. Al pari di quanto è accaduto negli scorsi anni, è attesa una prima presentazione di novità e caratteristiche tecniche. Per il suo rilascio occorre invece attendere la seconda parte dell'anno, periodo nel quale finirà a scaffale anche il nuovo smartphone top di gamma Nexus 2015. Continuano poi a rimbalzare voci sulla proposizione di servizi per l'infotainment a bordo delle auto.

Sembra invece una certezza la creazione di uno spazio ad hoc per le app per bambini all'interno del Play Store. BigG, come abbiamo visto in questa pagina, sta spingendo anche sul versante dell'Internet delle cose e potrebbe portare alla luce un sistema operativo dedicato, nome in codice Brillo.

Sono attesi passi in avanti anche per il programma Android for Work, già presentato esattamente un anno fa. Si tratta di una serie di misure di sicurezza pensate per il mondo professionale. Lo scopo, come aveva fatto presente Rajen Sheth, Responsabile Product Management, Android e Chrome for Work, ha fatto presente è offrire la funzionalità mail sicura, calendario, contatti, documenti, navigazione sul web e accesso ad app professionali approvate. Non viene infine esclusa una versione aggiornata di Chromecast, in attesa da tempo di un primo upgrade.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il