BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni regionali Liguria, Puglia, Veneto, Campania oggi domenica.Chi vince, previsioni, aggiornamenti tempo reale Pd,Lega,Fi,M5S

Tutto pronto per le elezioni regionali di domenica in Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto. Seggi aperti dalle 7 alle 23.




Le Regioni chiamate al voto delle elezioni regionali domenica 31 maggio 2015 sono 7: Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto. I rispettivi elettori sono chiamati a scegliere governatori e a rinnovare i Consigli. Sarà possibile recarsi alle urne dalle 7 alle 23. Il meccanismo di voto è simile in tutte le regioni con differenze sul voto disgiunto (non ammesso nelle Marche e in Umbria).

L'elettore può votare per un candidato presidente e per una lista collegata; esprimere un voto per un candidato presidente (per Marche, Veneto e Umbria è esteso alla coalizione); votare solo una lista: in questo caso la preferenza si estende al candidato presidente collegato. In Campania, Liguria, Puglia, Toscana e Veneto si può votare anche per una lista e per un candidato presidente non collegato.

Il voto di preferenza per i Consigli regionali è previsto con regole diverse. In Liguria, Marche, Puglia e Veneto si può esprimere una preferenza scrivendo il cognome del candidato accanto al simbolo di lista; in Campania e Umbria si possono votare fino a due candidati della stessa lista, scrivendone il cognome; in Toscana i nomi dei candidati sono scritti sulla scheda, se ne possono scegliere sino a due. E ancora: in Campania, Toscana e Umbria se si esprimono due preferenze, devono riguardare due candidati di sesso diverso; in Campania e Marche in ciascuna lista i candidati dello stesso sesso non possono superare i due terzi del totale; in Umbria nessuno dei due sessi può essere rappresentato in una lista oltre il 60%; in Toscana e Veneto alternanza di genere nelle liste.

Sono 2 le giunte uscenti di centrodestra: il Veneto, con Zaia, e la Campania, con Caldoro. Le altre 5 al voto, guidate dal centrosinistra, sono: Toscana (Rossi), Umbria (Marini), Puglia (Vendola), Marche (Spacca), Liguria (Burlando). E sono 5 gli anni nei quali resta in carica un Consiglio regionale: il quinquennio decorre, per ciascuna assemblea, dalla data delle elezioni. Le regionali in cui sono stati eletti i governatori uscenti si sono tenute il 28 marzo del 2010.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il