BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Android M 6 e Android 5, 5.1, 5.1.1, 5.0.2: miglioramenti, soluzioni errori, funzioni nuove, compatibilità, uscita, novità

Ecco le prime novità della nuova versione sistema operativo per smartphone e tablet, Android 6 o Android M. Verso l'Internet delle cose.




Il grande protagonista del Google I/0 2015, la due giorni con gli sviluppatori organizzata dalla società di Mountain View è stato il nuovo sistema operativo per smartphone e tablet, Android 6 o Android M, la cui versione definitiva è attesa in autunno. Quali sono le novità e i miglioramenti rispetto ad Android Lollipop che devono attendersi i possessori dei vari Nexus 6, Nexus 5, Samsung Galaxy 6, Samsung Galaxy S5, Samsung Galaxy S5 Mini, HTC One M9, HTC One M8, LG G4, LG G3 e i tanti modelli della gamma Xperia di Sony? Come spiegato dal palco del Moscone Center West di San Francisco da Sundar Pichai, senior vice president of products di Google, sono state 3 le direzioni prese da BigG.

In prima battuta c'è quella dei pagamenti in mobilità, rappresentata dall'introduzione della funzione Android Pay, con la quale si mette al passo dello storico rivale Apple con il suo iOS. Il sistema è basato sulla tecnologia NFC (Near Field Communication), per cui è sufficiente avvicinare il telefonino a un lettore per effettuare la transazione. Tra l'altro supporterà il riconoscimento delle impronte digitali. Ecco poi l'Internet delle cose con il software Brillo progettato per gli ambienti smart. L'intenzione è semplice: gestire tutti i dispositivi presenti nella propria abitazione, dal frigorifero all'impianto delle luci, e metterli in comunicazione tra loro attraverso il protocollo di comunicazione Weave.

E infine, così come immaginato alla viglia, Google Foto apre all'archiviazione illimitata e gratuita delle proprie immagini. La novità principale è però la sua indipendenza dalla piattaforma di social network Google+. Altri miglioramenti pensati per rendere più soddisfacente l'esperienza d'uso con il sistema operativo del robottino verde sono il perfezionamento dell'assistente vocale Google Now, la possibilità di aprire dentro le app in uso eventuali collegamenti, l'aggiustamento della funzionalità Tap Now.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il