BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni chi vince, risultati ufficiali, spoglio voti scrutinati tempo reale aggiornamento Liguria, Umbria, Campania,Veneto,Puglia

Messa la chiamate alla urne alle spalle, è tempo di exit poll e proiezioni in Toscana, Liguria, Campania, Puglia, Veneto, Umbria, Marche.




Sono sette le regioni interessati dalle elezioni: Toscana, Liguria, Campania, Puglia, Veneto, Umbria, Marche. E c'è tempo fino alle 23 per esprimere la propria preferenza al seggio elettorale di appartenenza. Per risultati e aggiornamenti in tempo reale sull'andamento degli scrutini, i siti principale sono quello del Ministero dell'Interno e quello sviluppato ad hoc sulle elezioni. Le prime proiezioni saranno disponibili sui portale del Corriere della Sera, della Repubblica, del Sole 24 Ore e di Sky TG24. Invitiamo a rimanere collegati su questo sito poiché forniremo aggiornamenti in maniera tempestiva.

Le elezioni regionali in Liguria sono con un unico turno di votazione e la possibilità di esprimere voto disgiunto. A giocarsi la vittoria sono Raffaella Paita (PD), Luca Pastorino, candidato della sinistra, Giovanni Toti (Forza Italia), Alice Salvatore, esponente del Movimento 5 Stelle. Appare interessante come sia del 53% la percentuale ottenuta da Raffaella Paita, lo scorso 11 gennaio, alle primarie liguri di centrosinistra per la scelta del candidato governatore. Lo sfidante Sergio Cofferati si era fermato al 45% dei voti, aveva contestato il risultato per poi lasciare il PD.

Il consiglio regionale è composto da 30 consiglieri, più il presidente proclamato eletto. Le regole prevedono uno sbarramento del 3% per le liste provinciali, salvo che siano collegate a una lista regionale che ha ottenuto il 5%. L'80% dei seggi, pari a 24, è assegnato con metodo proporzionale sulla base di liste provinciali concorrenti (con preferenze); il restante 20% dei seggi, pari a 6, è attribuito con sistema maggioritario, sulla base di liste regionali concorrenti (listini bloccati senza preferenze); se le liste provinciali collegate alla lista regionale del presidente vincente raggiungono o superano il 50% del totale dei seggi, vengono proclamati eletti i primi tre candidati della lista regionale. Se, invece, non viene raggiunto tale 50%, l'intera quota del 20% (come detto 6 seggi) viene assegnata alla lista regionale del presidente vincente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il