BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni Puglia, Campania, Liguria, Marche, Umbria, Veneto Pd,Lega,Fi,M5S ufficiali risultati, spoglio voti tempo reale aggiornati

C'è tempo fino alle 23 per esprimere la propria preferenza alle elezioni regionali. Quali previsioni, exit poll, sondaggi in tempo reale.




Domenica alle urne per gli elettori di Puglia, Veneto, Toscana, Liguria, Campania, Umbria, Marche. Sono stati infatti chiamati a rinnovare i consigli regionali e scegliere i successori degli attuali governatori. Il solo ballottaggio possibile è in Toscana se nessun candidato se il presidente non raggiunge il 40% di voti. Per conoscere previsioni, exit poll e sondaggi in tempo reale ci sono numerose opportunità. Si va dal sito del Ministero dell'Interno ai vari portali del Corriere della Sera, della Repubblica, del Sole 24 Ore. Anche noi di businessonline.it pubblicheremo aggiornamenti in tempo reale.

In Liguria la sfida è tra Raffaella Paita, esponente del PD, Luca Pastorino (ex PD), Giovanni Toti (Forza Italia, sostenuto da Lega, Fratelli d'Italia, Nuovo Psi, Riformisti, Ap-Liguria, Liberali) e Alice Salvatore, candidata del Movimento 5 Stelle. Si tratta di una delle regione il cui esito finale è tra i più incerti. In Veneto i candidati alla guida della Regione sono il leghista Luca Zaia, governatore uscente, l'ex leghista Flavio Tosi, Alessandra Moretti (PD), Jacopo Berti del Movimento 5 Stelle, Alessio Morosin (lista Indipendenza Veneta), Laura Di Lucia Coletti (lista L’Altro Veneto) e Sebastiano Sartori di Forza Nuova.

Nelle Marche ci provano Luca Ceriscioli (PD), Gian Mario Spacca con la lista Marche 2020, Giovanni Maggi del Movimento 5 Stelle, Luca Rodolfo Paolini di Lega Nord e Fratelli d'Italia, Edoardo Mentrasti della sinistra-sinistra (Sel e Rifondazione Comunista). In Umbria è sfida tra Catiuscia Marini del PD, Claudio Ricci del centrodestra e Laura Alunni del Movimento 5 Stelle. Il sistema elettorale dell'Umbria è a turno unico, ma senza la possibilità di esprimere voto disgiunto. Il consiglio regionale è composto da 20 consiglieri, più il presidente proclamato eletto. Vi è uno sbarramento per le liste del 2,5% dei voti validi ed è previsto un premio di maggioranza del 60% dei seggi regionali, pari a 12, spettante alla coalizione che abbia ottenuto il maggior numero di voti, a prescindere dalla soglia percentuale raggiunta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il