BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, donne, anzianità riforma Governo Renzi: novità quota 100, contributivo, mini pensione di questo mese

Quali novità pensioni aspettarsi per questo mese: tante le ipotesi in discussione e gli appuntamenti in programma. Ma cosa cambierà realmente? Le ultime notizie




Questo mese potrebbe essere importante per capire come si evolverà il lavoro del governo Renzi sulla riforma pensioni. Tante le novità e ultime notizie che confermano prossimi appuntamenti che potrebbero rivelarsi cruciali per definire eventuali interventi che mirano a modificare l’attuale sistema pensionistico e non solo per consentire ai lavoratori di scegliere se andare in pensione prima rispetto agli attuali requisiti richiesti, ma anche per renderlo più equo per tutti.

Obiettivi che si potrebbero raggiungere solo se anche i grandi ostacoli, come Mef, Ue, ma anche Ocse, Fmi e posizione del presidente della Bce, Mario Draghi, fossero superati. Sarebbe necessario, infatti, avere pieno appoggio da tutti ma il presidente dell’Inps Boeri ha già dimostrato come anche da solo riesca bene a proseguire sulla strada delle novità pensionistiche.

E proprio da lui è attesa l’ennesima novità, vale a dire la presentazione entro questo mese di una nuova proposta pensionistica con l’assegno universale per gli over 55 che perdono il lavoro ma non possono ancora andare in pensione, misura pensata soprattutto per arginare la piaga della povertà e della disoccupazione.

Ma, con le discussioni riforma della P.A. e la presentazione di terzo e quarto decreto attuativo sul lavoro, sarà anche interessante capire cosa si deciderà sui piani di pensione anticipata in ballo da tempo, da uscita con quota 100, a mini pensione o prestito pensionistico, all’uscita con 62 anni di età con 35 anni di contributi e penalizzazioni crescenti. Su queste ipotesi, infatti, sono diverse le posizioni dei partiti politici e occorrerà, dunque, valutare quale sia il più conveniente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il