BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: potenzialmente minoranza Pd è più autorevole ed incisiva ora. I motivi

Le elezioni regionali hanno visto trionfare il Pd in ben 5 regioni su sette ma consenso al governo cala: novità, ultime notizie e prospettive




Le elezioni regionali hanno visto trionfare il Pd in ben 5 regioni su sette nelle quali si è votato domenica scorsa per l’elezione del nuovo presidente della Regione. Si tratta di un risultato che seppur positivo dimostra comunque che il partito di Renzi sta in realtà perdendo terreno rispetto a quell’exploit dell’anno scorso delle europee.  risultato che, pur non rappresentando una sconfitta, ha mostrato un certo indebolimento del partito del premier. I numeri mettono il governo di fronte all’esigenza di agire in maniera concreta sulle questioni che più interessano i cittadini per riconquistare consensi e fiducia, riportandoli ai livelli dell’anno scorso. E quale migliore mossa che puntare sul tema delle pensioni?

E’ proprio su questo tema che la minoranza Pd, a partire da Cesare Damiano, si è sempre fatta sentire, spiegando quanto sia importante modificare l’attuale legge pensionistica e superare la rigidità del Ministero dell’Economia e dell’Ue sempre contrari a interventi pensionistici, nonostante le recenti aperture da parte di entrambe. Dopo i risultati elettorali, la minoranza Pd dovrebbe avere più peso, considerando che nelle regioni più produttive dove si sente maggiormente il peso dell'economia, vale a dire Liguria e Veneto, ha vinto la destra.

E la lega e Forza Italia hanno lavorato molto sulle pensioni, stesso discorso vale per il M5S che ha invece particolarmente puntato sull’assegno universale e che ha riscosso ottimi risultati. Questo nuovo quadro rappresenta il motivo per cui Renzi deve insistere sull’argomento pensioni, confermando ma soprattutto trasformando in realtà le sue aperture a modifiche dei giorni scorsi. E’, infatti, necessario dare ai cittadini ora risposte concrete e che riescano a soddisfare le richieste avanzate in questi mesi da partiti politici e forze sociali.

Per questo, la minoranza Pd , che oggi si sente più forte, si sbilancia e chiede al governo di ascoltare proposte, opinioni e pareri. Banco di prova per capire se Renzi darà più spazio alla minoranza Pd sarà nei prossimi giorni la discussione sulla riforma della Scuola, cui la minoranza Pd ha presentato nuovi emendamenti sulla programmazione del Tfa e sul piano di assunzioni per la scuola.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il