BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Unico 2015, 730 ordinario, precompilato, CU: proroga. Novità richieste Commercialisti, Caf e aperture Agenzia Entrate nuove date

Problemi, difficoltà e richieste di proroghe: è tempo di dichiarazione dei redditi 2015 ma è caos sia per presentazione 730 che per primo versamento Unico




Proroga della presentazione del modello 730 2015, sia precompilato che ordinario, dal 7 luglio al 14; proroga della scadenza del primo versamento per Unico 2015 dal 16 giugno ai primi giorni di luglio; e cancellazione delle sanzioni per i sostituti di imposta per errori nelle Certificazioni Uniche 2015. Diverse e non poche le richieste che Caf e commercialisti hanno presentato all’Agenzia delle Entrate a causa di alcuni problemi riscontrati per le dichiarazioni dei redditi 2015, nonché per l’accavallarsi (come spesso accade) di troppe adempienze fiscali concentrate in uno stesso periodo. Non dimentichiamo, infatti, che il 16 giugno scade anche il termine di versamento degli acconti Imu e Tasi 2015, che dovrebbe dunque ben rendere l’idea della mole di lavoro a carico di Caf e altri professionistici abilitati.

In particolare, per il modello Unico, che deve essere presentato, tra gli altri, da lavoratori autonomi e professionisti, e lavoratori dipendenti che hanno cambiato datore di lavoro e hanno più Certificazioni Uniche 2015, e che deve essere presentato fino al 30 giugno se la presentazione viene effettuata in forma cartacea per il tramite di un ufficio postale, o entro il 30 settembre se la presentazione avviene in via telematica, direttamente dal contribuente tramite servizio Entratel o Internet (Fisconline), Caf e commercialisti hanno chiesto una proroga del primo versamento al 6 luglio.

Il motivo di tale richiesta è il ritardo con cui sono stati resi disponibili il software Gerico per verificare la congruità degli studi di settore e i modelli correttivi anticrisi. Mentre si attendono risposte ufficiali in merito, l’Agenzia delle Entrate potrebbe invece concedere la proroga al 14 luglio per la presentazione del 730 , considerando che il motivo di tale richiesta dipende anche a errori e mancanze nella compilazione della dichiarazione dei redditi precompilata inviata online ai contribuenti dalla stessa Agenzia.

Tra i problemi riscontrati, difficoltà nell’inserimento del codice fiscale del coniuge, alcune dati mancanti e i giorni lavorativi effettivi riportati, problema lamentato soprattutto da chi ha ricevuto più di una Certificazione Unica quest’anno. L’Agenzia delle Entrate ha fatto sapere di essere già a lavoro per correggere gli errori riscontrati, mentre i commercialisti hanno chiesto che vengano cancellate per i sostituti di imposta le multe previste per ritardi e irregolarità nell'invio online delle CU.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il