BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Unico 2015, 730 2015 ordinario, precompilato, Imu, Tasi, CU: continua attesa proroga. Novità prossima settimana e ad oggi domenica

Questi sono i giorni della conferma della proroga dei tempi di pagamento tramite Unico 2015 e dell'invio del 730 2015 precompilato e ordinario.




Si resta ancora in attesa della conferma dello slittamento dei tempi di trasmissione del modello 730 2015 e della proroga della scadenza dei pagamenti delle imposte tramite Unico 2015. Nel primo caso sono stati troppe le anomalie venute alle luce con la dichiarazione precompilata, soprattutto in riferimento alle detrazioni da lavoro, da rendere necessario un supplemento di attesa di alcuni giorni rispetto alla scadenza del 7 luglio 2015. A quanto pare si va verso la concessione di 7-10 giorno. Per quanto riguarda l'Unico, alla base dello spostamento dei tempi c'è il ritardo con cui l'Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione il software Gerico per la compilazione degli studi di settore. Dal 16 giugno si dovrebbe passare al 6 luglio.

In questo caso le trattative sono in stato avanzato poiché il decreto è pronto, ha già ottenuto il visto della Ragioneria dello Stato e attende solo di essere pubblicato. Come al solito è una lotta contro il tempo. Se il via libera non arriva nella giornata di oggi, l'appuntamento con l'ufficialità è per la prossima settimana e l'incertezza è destinata a prolungarsi. A ogni modo, a essere coinvolti dalla proroga, oltre ai contribuenti soggetti agli studi di settore, sono quelli in regime dei minimi e quelli con il nuovo regime forfettario introdotto con l'ultima legge di stabilità.

Diverso è il caso di Imu e Tasi 2015, rispetto alle quali i contribuenti sono chiamati al pagamento degli acconti entro il 16 giugno 2015. Il problema è duplice. Da una parte c'è l'accavallamento con le altre scadenze fiscali, dall'altra ci sono quei contribuenti alle prese con i nuovi calcoli per via di cambiamenti di aliquote e detrazioni da parte delle rispettive amministrazioni comunali. Anche in questo caso viene sussurrata la parola proroga, ma se ne saprà di più nel corso della prossima settimana.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il