BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: segnali interessanti da Congresso Economia quota 100, mini pensione, contributivo

Anche quest'anno la questione della riforma pensioni Renzi è stata affrontata nel corso del Festival dell'Economia di Trento. Le ultime notizie.




Al pari dello scorso anno, anche l'edizione 2015 del Festival dell'Economia di Trento ha riservato alcune novità sul fronte della riforma pensioni. Tra gli ospiti c'è stato ancora una volta il ministro dell'Economia. Se 12 mesi fa aveva pubblicamente mostrato la sua contrarietà alla revisione degli attuali requisiti per accedere al trattamento previdenziale, questa volta ha aperto a cambiamenti controllati e limitati: "Non faremo passi indietro, ma dobbiamo facilitare l'ingresso nel mondo del lavoro delle giovani generazioni. Per questo valutiamo forme di flessibilità in uscita, per lasciare con un minimo di anticipo il lavoro in cambio di una prestazione pensionistica adeguata".

Da parte sua Tito Boeri, presidente dell'Inps e anima del Festival dell'Economia di Trento, ha confermato la presentazione di un piano di riforma entro la fine del questo mese di giugno. Su tavolo delle discussioni ci sono misure a sostegno degli over 55 senza lavoro e senza pensioni, del rilancio dell'occupazione giovanile attraverso la staffetta generazionale, dell'equità sociale con il ricalcolo degli assegni con un metodo comune a tutti, dell'aiuto economico per le fasce più bisognose attraverso l'assegno universale. In ballo ci sarebbe anche l'applicazione di quota 100, quale somma di età anagrafica e anni di contribuzione, come soglia da raggiungere per andare in pensione.

Di positivo c'è che l'aumento di 159.000 occupati è tra i più forti degli ultimi anni. Solo nell'aprile del 2008 ci fu un incremento su base mensile più elevato (+170.000) Il tempo di attesa per un lavoro cala leggermente: il 57,1% dei disoccupati cerca lavoro da un anno o più (era 58,7% nel primo trimestre 2014). Nel primo trimestre 2015 gli occupati over 55 registrati dall’Istat erano 267.00 in più rispetto allo stesso periodo 2014. Da parte sua Carlo Cottarelli, ex commissario straordinario alla spending review, ha ribadito dal palco di Trento la presenza di abusi anche nel settore delle pensioni, da dover tagliare per ridurre la spesa pubblica in previdenza.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il