BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni Comunali 2015: Venezia, Mantova, Arezzo, Chieti ballottaggi 14 Giugno 2015. Chi vince Pd,Lega,M5S,Fi sondaggi, previsioni

Domenica si torna alle urne per i ballottaggi. Sono 11 i capoluoghi coinvolti tra cui Venezia con la sfida tra Casson e Brugnaro.




Sono 11 i capoluoghi in cui domenica 14 giugno gli elettori voteranno per il ballottaggio per la scelta del sindaco: Arezzo, Chieti, Enna, Fermo, Lecco, Macerata, Mantova, Matera, Nuoro, Rovigo, Venezia. Nessun candidato primo cittadino ha infatti ottenuto al primo turno la maggioranza assoluta dei voti. Le maggiori attenzioni sono concentrate su Venezia, unico capoluogo di regione alla urne, dove a contendersi la fascia di primo cittadino sono Felice Casson del centrosinistra e Luigi Brugnaro del centrodestra. Al primo turno la distanza tra i due è stata di circa 10 punti a favore di Casson, che rimane favorito anche perché la lista civica che porta il suo nome ha ottenuto più voti dello stesso PD che lo sostiene.

Anche a Mantova è favorito il centrosinistra. Al primo turno Mattia Palazzi, appoggiato da PD e SEl, si è fermato al 46,50%. Decisamente staccata Paola Bulbarelli (Forza Italia, Lega, FDI) con il 26,44% dei consensi. Il 7,65% di voti del Movimento 5 Stelle non sarà in grado di spostare gli equilibri. Faccia a faccia ad Arezzo tra Matteo Bracciali (PD), forte del 44,21% di schede al primo turno, e Alessandro Ghinelli (FI) con il 35,98% che tenta il sorpasso last minute. A Chieti sfida aperta fra Umberto Di Primio del centrodestra (compresi NCD e UDC) che ha ottenuto il 37,0% al primo turno, e Luigi Febo del centrosinistra che ha conquistato il 30,3%, seppur privo di SEL.

A Enna, il favorito è Mirello Crisafulli del centrosinistra nei confronti di Maurizio Di Pietro del centrodestra mentre è tutto da scoprire l'esito del ballottaggio a Fermo tra Pasquale Zacheo del centrosinistra (25,86% al primo turno) e Paolo Calcinaro (22,90%), esponente di Lista civica Piazza pulita e civica Il Centro. A Lecco parte da una posizione di vantaggio Virginio Brivio (Pd) per via del 39,2% di voti raccolti al primo turno, rispetto ad Alberto Negrini (Lega, FI e FDI) con il 26,5%.

A Macerata scontro tra il candidato del centrosinistra Romano Carancini (39,92%) e Deborah Pantana (18%). A Matera, Salvatore Adduce del centrosinistra (40,1%) sfida Raffaello De Ruggieri (36%) mentre a Nuoro è corsa all'ultima scheda tra Alessandro Bianchi del centrosinistra e Andrea Soddu (Psd'Az e liste civiche). Infine a Rovigo ballottaggio tra Nadia Romeo (PD) e Massimo Bergamin del centrodestra.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il