BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero oggi Roma treni, metro, bus mercoledì 10 giugno e domani giovedì Milano, Genoa 11-12 Giugno 2015. Inizio, fine, fasce

In questa settimana sono da mettere in conto disagi alla circolazione pubblica per le città di Milano, Roma e Genova. Orari e modalità dello sciopero.




Ancora uno sciopero del trasporto pubblico in alcune delle principali città italiane. L'appuntamento con i disagi negli spostamenti è fissato per i giorni mercoledì 10 e giovedì 11 giugno 2015. A Milano l'agitazione ATM è in programma giovedì dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. Il suggerimento è di consultare il sito ufficiale o di contattare la società di trasporto prima di mettersi in viaggio o comunque prima di programmare gli spostamenti. Non sono state finora segnalate agitazioni per il personale di Trenord. Ad avere proclamato l'astensione dal lavoro è stata la Confederazione Unitaria di Base Trasporti (Cub Trasporti).

A incrociare le braccia a Roma, nella giornata di mercoledì, saranno i lavoratori Atac. Più precisamente lo sciopero avrà una durata di 4 ore, dalle 11.30 alle 15.30. A essere coinvolti sono metro A-B-B1-C, all'interno delle quali scale mobili, montascale e ascensori potrebbero non essere in funzione, ferrovie Roma-Viterbo, Termini-Giardinetti, Roma-Lido, rete tram, rete bus, rete filobus. Come comunica la stessa Atac, terminato lo sciopero, il servizio sarà riattivato dai depositi di appartenenza di ciascuna linea. Non ci saranno problemi con la circolazione di RomaTpl, Trenitalia, Ntv, Cotral. L'agitazione è stata indetta dai sindacati Orsa e Fast Confsal.

Problemi anche a Genova, ma solo sabato 13 giugno 2015. In questo caso i lavoratori di AMT incroceranno le braccia dalle 21 alle 15 del giorno successivo. Domenica è invece in programma lo sciopero del personale di Macchina e di Bordo dalle ore 9 alle 17. Come spiegato da Camillo Costanzo segretario Filt Cgil Liguria, la prefettura "è intervenuta nei confronti del governo per cercare di potenziare, almeno per la stagione estiva la Polfer, e sull'azienda per chiedere che siano aumentati i servizi di vigilanza su alcuni treni che abbiamo individuato come a rischio. Grazie all'intervento del prefetto abbiamo avuto la disponibilità ad aprire un tavolo di confronto per affrontare le emergenze, ma lo sciopero resta confermato".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il