BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Unico 2015, CU, Imu, Tasi, 730 2015: proroga primo ufficiale pur limitata. Trattative su richieste ulteriori vanno avanti

Sono ancora attese le risposte ufficiali da Mef e Agenzia delle Entrate sulle proroghe richieste da Caf e commercialisti per modelli Unic, 730 e sanzioni Cu e pagamenti Imu e Tasi in ritardo




AGGIORNAMENTO: Proroga concessa per l'Unico 2015 al 6 Luglio seppur solo per nuovi minimi e aderenti a studi di settore. Le trattaive proseguono per le atre scadenze fiscali.

Sono ancora attese le risposte ufficiali da Mef e Agenzia delle Entrate sulle proroghe richieste da Caf e commercialisti per le scadenze della presentazione del modello 730, del primo versamento di Unico e delle sanzioni previste per i pagamenti in ritardo degli acconti Imu e Tasi 2015, nonché per la cancellazione delle multe per i sostituti di imposta che hanno inviato in ritardo o con errori le Certificazioni Uniche 2015.

E sui vari forum di settore, blog e tutto il web, inizia crescere il malessere di contribuenti e professionisti abilitati. A confermare questa situazione di malcontento anche email che riceviamo di commercialisti, Caf, e consulenti del lavoro che non hanno ancora ricevuto nè la circolare ufficiale firmata dal ministro dell’Economia Padoan per la proroga del versamento Unico per il regime forfettario e minimo, nè per il resto richiesto. E nel frattempo continuano circolare e chiarimenti come per Imu terreni agricoli o dichiarazione Tasi o altre spiegazioni sempre tutte in ritardo.

Se confermate le richieste avanzate, oltre alla cancellazioni richieste per eventuali sanzioni per Cu, Imu e Tasi, il termine di presentazione del modello 730, sia precompilato online sia in versione cartacea, slitterebbe dal 7 al 14 luglio, mentre il termine di scadenza del primo versamento Unico sarebbe prorogato da martedì prossimo 16 giugno al prossimo 6 luglio. Ma si resta in attesa di eventuali novità da parte di Agenzia delle Entrate e Mef, che dovrebbero arrivare necessariamente in questi giorni. Altrimenti nulla cambierà.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il