BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni nuovi incontri dopo Boeri, riforma immigrazione, sciopero treni, indulto, quota 96, riforma catasto: novità oggi giovedì

Le novità e ultime notizie del governo Renzi ad oggi 9 giugno tra pensioni, nuove riforme immigrazione e catasto e prossimi scioperi




Continua l’iter di discussione dei quattro ddl delle misure di indulto e amnistia, e della riforma pension e dell’immigrazione. Inoltre, entro giugno pronto il decreto che darà il via alla riforma del catasto. Vediamo le novità e ultime notizie ad oggi giovedì 11 Giugno 2015

Pensioni: Ieri mercoledì 10 giugno erano in programma due appuntamenti interessanti per pensioni di cui abbiamo dato resoconto qui ( Si parte con l’incontro a Bruxelles tra il premier greco Alexis Tsipras, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Francois Holland, in discussione il negoziato per arrivare a un accordo sulla concessione di una nuova tranche di aiuti alla Grecia ed evitare così il default e se non ci sarà l’accordo, l'Italia rischia di perdere i 40 miliardi dati in prestito ala Grecia e questa perdita significherebbe il venir meno di ogni nuovo spazio di manovra, già abbastanza difficile oggi. Inoltre, sempre ieri il presidente dell’Inps Boeri sarà in Parlamento per presentare il suo piano di intervento sulle pensioni: dall’assegno universale, misura sostenuta tra l’altro dall’Ue, al ricalcolo degli assegni, utile per recuperare nuove risorse economiche e per ristabilire equità sociale, alla possibilità di andare in pensione prima ma con pensioni più leggere, in modo da favorire prepensionamenti, a fronte di penalizzazioni, e rilancio dell’occupazione giovanile. Tra gli altri interventi possibili, anche novità per le ricongiunzioni onerose. )
Altro appuntamento importante è quello del 15 giugno, quando si terrà il nuovo incontro indetto dal ministro del Lavoro Poletti con i sindacati, mentre è atteso per 23 giugno il responso della Corte Costituzionale sulla legittimità costituzionale del blocco della contrattazione nel pubblico impiego. L’impatto economico della misura, se passasse, sarebbe di circa 35 miliardi e sarebbero ben chiare le conclusioni da trarre: nessuno degli interventi pensionistici previsti, se non quelli negativi, potrebbero essere messi in atto, almeno non per il momento.

Riforma immigrazione: Renzi continua ad avanzare richieste per novità sulla legge immigrazione. E ha dichiarato: “Sull'immigrazione mi aspetto una risoluzione Onu complessiva, poi valuteremo”. E aggiunge: “Quello della distribuzione dei migranti in Ue è una proposta che arriva dalla commissione, mi sembra seria. Ci sono alcuni Paesi che non la vogliono, capisco la loro resistenza, ma è chiaro che non può essere solo l'Italia a farsi carico dei migranti”. La Commissione europea, infatti, per la ‘redistribuzione’ ha proposto di calcolare le quote tenendo conto per il 40% del Pil, per un altro 40% della popolazione e per un 10% della disoccupazione e dello sforzo che i Paesi hanno già effettuato per ospitare i migranti. Una volta varato il piano di redistribuzione, l'Italia e la Grecia, come Paesi beneficiari dei trasferimenti, dovranno presentare un piano di accoglienza specifico. Renzi ha inoltre precisato: “In Italia sono arrivati 170mila profughi quest'anno e noi non possiamo dare rifugio a tutta questa gente, perciò il 25 e 26 giugno il Consiglio europeo discuterà della proposta di distribuirli tra tutti i paesi Ue vedremo con quali risultati”.

Quota 96: Attese novità risolutive per il caso dei quota 96 della scuola. Il governo, qualche settimana fa, ha comunicato che dopo aver chiuso la questione risarcimenti dell’Alta Corte, si occuperà di definire, finalmente, una soluzione per i lavoratori della scuola che attendono la pensione da ormai tre anni. Ma alcuni dei 4mila interessati temono che si tratti dell’ennesima promessa del governo che non verrà mantenuta. In discussione comunque i sette emendamenti presentati da Sel e M5S al ddl della Buona Scuola.

Sciopero Treni: E' previsto da oggi giovedì fino a venerdì uno sciopero dei treni in dievrse regiuoni italiane. Qui i dettagli

Indulto e amnistia: E' nuovamente ripreso l'iter di discussione dei quattro ddl delle misure di indulto e amnistia mentre continuano ad essere allarmanti le condizioni di vita nelle carceri italiane. Secondo quanto emerso dall'ultimo congresso del Simps, Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina e Sanità Penitenziaria, sulla tutela delle condizioni di salute dei detenuti italiani tenutosi a Cagliari, due carcerati su tre soffrono di una patologia. Il 48% del campione dell'indagine ha mostrato sintomi di una patologia infettiva, il 32% ha evidenziato segni di disturbi psichiatrici, il 17% ha palesato malattie scheletriche, il 16 malattie cardiovascolari e il 10 dermatologiche. Diminuisce, invece, il numero dei detenuti affetti da HIV.

Riforma catasto: Sarà pronto entro questo mese di giugno il decreto che darà il via alla nuova riforma del catasto. Il governo ha, infatti, comunicato che il decreto per la nuova definizione dei valori catastali sarà varato questo mese, mentre è già stato regolato il funzionamento delle commissioni censuarie, istituite col compito di revisionare i valori immobiliari e le rendite. Con la riforma del catasto, il valore degli immobili si baserà sulla superficie e non più sui vani, per cui i valori catastali saranno allineati ai valori economici reali. Tra le altre novità, gli immobili non saranno più raggruppati in categorie e classi, ma ci saranno solo due tipologie di fabbricati: quelli ordinari e quelli speciali. Gli appartamenti saranno inseriti tutti nella categoria ordinaria O/1, mentre ville, immobili signorili e artistici avranno una regolamentazione diversa. E ad ogni unità immobiliare sarà attribuita una rendita e un valore patrimoniale.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il