BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero oggi treni Trenitalia, Freccia Rossa, regionali, locali, Quando inizia e finisce venerdì 12 Giugno.Quando finisce, inizia

Disagi in vista tra ogi e domani per migliaia di pendolari del Piemonte e della Valle d'Aosta per lo sciopero dei treni di 24 ore.




Dalle ore 21 di oggi giovedì 11 giugno 2015 alle 21 di domani venerdì 12 giugno 12 è in programma lo sciopero del personale ferroviario nelle regioni Piemonte e Valle d'Aosta con conseguenze sulla regolare circolazione dei treni anche in Liguria e in Lombardia. A subire cancellazioni e ritardi saranno in particolare quelli regionali mentre non saranno interessate le Frecce e i collegamenti a lunga percorrenza. Lo sciopero del personale della direzione regionale Piemonte di Trenitalia è stata proclamato dalle segreterie regionali piemontesi delle organizzazioni sindacali Filt, Fit, Uilt, Ugl, Fast e Orsa. L'agitazione del personale si svolgerà nel rispetto delle fasce di garanzia ovvero saranno assicurati i servizi minimi dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

In queste fasce orarie, le linee garantite sono Alba-Cavallermaggiore, Alessandria-San Giuseppe di Cairo-Savona, Alessandria-Voghera-Piacenza, Aosta-Pre' S.Didier, Arona-Novara-Alessandria, Asti-Acqui Terme, Bardonecchia-Susa-Torino, Domodossola-Milano, Genova-Ovada-Acqui Terme, Genova-Tortona-Voghera-Pavia-Milano, Novara-Domodossola, Santhià-Biella-Novara, Torino- Alessandria-Genova, Torino-Bra, Torino-Chieri, Torino-Chivasso-Alessandria, Torino-Chivasso-Aosta, Torino-Cuneo-Ventimiglia, Torino-Novara-Milano, Torino-Pinerolo, Torino-Savona, Vercelli-Mortara-Pavia (servizi Trenord). Il suggerimento è comunque di tenersi informati attraverso i siti ufficiali di Trenitalia e delle Ferrovie dello Stato prima di programmare gli spostamenti.

I sindacati protestano contro le procedure di gara e la frammentazione in lotti del servizio ferroviario del Piemonte "che produrrà diseconomie e disagi all'utenza per la mancanza di sinergie e integrazione fra i servizi nei diversi lotti, con le altre modalità di trasporto e con la rete nazionale, nell’integrazione tariffaria con un inevitabile aumento delle tariffe".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il