Sciopero oggi treni Trenitalia, Freccia Rossa, regionali, locali, Quando inizia e finisce venerdì 12 Giugno.Quando finisce, inizia

Disagi in vista tra ogi e domani per migliaia di pendolari del Piemonte e della Valle d'Aosta per lo sciopero dei treni di 24 ore.

Sciopero oggi treni Trenitalia, Freccia


Dalle ore 21 di oggi giovedì 11 giugno 2015 alle 21 di domani venerdì 12 giugno 12 è in programma lo sciopero del personale ferroviario nelle regioni Piemonte e Valle d'Aosta con conseguenze sulla regolare circolazione dei treni anche in Liguria e in Lombardia. A subire cancellazioni e ritardi saranno in particolare quelli regionali mentre non saranno interessate le Frecce e i collegamenti a lunga percorrenza. Lo sciopero del personale della direzione regionale Piemonte di Trenitalia è stata proclamato dalle segreterie regionali piemontesi delle organizzazioni sindacali Filt, Fit, Uilt, Ugl, Fast e Orsa. L'agitazione del personale si svolgerà nel rispetto delle fasce di garanzia ovvero saranno assicurati i servizi minimi dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

In queste fasce orarie, le linee garantite sono Alba-Cavallermaggiore, Alessandria-San Giuseppe di Cairo-Savona, Alessandria-Voghera-Piacenza, Aosta-Pre' S.Didier, Arona-Novara-Alessandria, Asti-Acqui Terme, Bardonecchia-Susa-Torino, Domodossola-Milano, Genova-Ovada-Acqui Terme, Genova-Tortona-Voghera-Pavia-Milano, Novara-Domodossola, Santhià-Biella-Novara, Torino- Alessandria-Genova, Torino-Bra, Torino-Chieri, Torino-Chivasso-Alessandria, Torino-Chivasso-Aosta, Torino-Cuneo-Ventimiglia, Torino-Novara-Milano, Torino-Pinerolo, Torino-Savona, Vercelli-Mortara-Pavia (servizi Trenord). Il suggerimento è comunque di tenersi informati attraverso i siti ufficiali di Trenitalia e delle Ferrovie dello Stato prima di programmare gli spostamenti.

I sindacati protestano contro le procedure di gara e la frammentazione in lotti del servizio ferroviario del Piemonte "che produrrà diseconomie e disagi all'utenza per la mancanza di sinergie e integrazione fra i servizi nei diversi lotti, con le altre modalità di trasporto e con la rete nazionale, nell’integrazione tariffaria con un inevitabile aumento delle tariffe".

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il