BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: Def deve essere cambiato in peggio. Indicazione negativa per tutti

Ministro Padoan costretto a rivedere il Def: motivi e aggiornamenti e cosa significa per eventuali interventi sulla riforma pensioni. Le novità




Il ministro dell'Economia Padoan costretto ad aggiornare il Def: dopo le novità e ultime notizie sulla questione risarcimenti ai pensionati, decisi dall'Alta corte, Padoan si prepara a presentare un aggiornamento sulla situazione dei conti pubblici italiani, nuovo segnale decisamente negativo che non lascia ben sperare per l’attuazione di quelle modifiche all’attuale legge pensionistica auspicate finora.

Si tratta, tuttavia, di cambiamenti che negli ultimi giorni sono stati già bloccati da diverse dichiarazioni, l’ultima in ordine di arrivo quella del presidente dell’Inps Boeri che, in merito ai piani di prepensionamento che potrebbero rendere più accessibili i requisiti pensionistici, ha detto che al momento è difficile pensare ad una loro attuazione per i costi decisamente elevati che comportano.

Si tratta di meccanismi che pur prevedendo penalizzazioni non riuscirebbero comunque ad essere effettivamente a costo zero, al momento. I conti pubblici del nostro Paese, inoltre, continuano a peggiorare, lasciando sempre meno spazi di attuazione di nuove manovre. E in questo quadro si inseriscono le continue discussioni sulla questione pensionistica che si susseguono da mesi, tra numerose proposte e ddl già depositati in Parlamento, ma per cui non è stato fatto ancora nulla di concreto.

E’ chiaro, dunque, come la situazione non risulti certo florida. Ad aver, comunque, fatto cadere ogni entusiasmo è stato proprio Boeri: con i suoi interventi pensionistici già messi in atto finora, come l’operazione trasparenza, il presidente dell’Inps ha dimostrato di essere l’unico capace di agire in maniera concreta sulle pensioni, conquistando la fiducia di tutti e rendendosi particolarmente credibile, e se ha rimandato ogni altro intervento pensionistico evidentemente non sussistono le condizioni ottimali per poterlo fare.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il