BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Maturità 2015: tema, titoli, tracce storico, attualità analisi del testo, saggio breve che usciranno più probabili. Dove trovare

Mercoledì 17 giugno iniziano gli esami di Maturità 2015: milioni di studenti impegnati con la prima prova di italiano. Come fare e consigli




Mercoledì 17 giugno iniziano gli esami di Maturità 2015 e vediamo quali sono le novità e ultime notizie aggiornate ad oggi, lunedì 15 giugno, quando mancano due giorni alla prova: milioni di studenti italiani si preparano ad affrontare gli esami conclusivi del ciclo di istruzione della scuole secondaria, pronti, alcuni, ad accedere nel favoloso mondo dell’Università, ma nel frattempo cresce l’ansia per la prima prova di italiano. Giovedì 18 sarà poi la giornata della seconda prova specifica per ogni indirizzo scolastico e dopo qualche giorno di pausa, il 22 giugno gli studenti saranno impegnati con la terza prova del cosiddetto quizzone.

Per la prima prova di italiano, come ormai ogni anno, si potrà scegliere tra diverse tipologie di svolgimento, dal saggio breve, all’analisi del testo, all’articolo di giornale al tema storico o di attualità. E’ necessario concentrarsi sulla scelta della tipologia di compito da svolgere in base alle tracce, alla propria propensione alla scrittura e alle proprie competenze in ambito letterario e storico. Per la prima prova di italiano, gli studenti hanno a disposizione sei ore e il toto tema, ad oggi, propone tra gli scrittori che potrebbero uscire, Leopardi tra tutti, ma anche Pirandello, Manzoni, Calvino, e Saba.

Più ampia potrebbe essere la scelta per quanto riguarda le tracce storiche o di attualità: quest’anno si celebra infatti l’anniversario dei dieci anni della morte di Papa Giovanni Paolo II, ma anche il centenario della Prima Guerra Mondiale; ma è anche l’anno in cui sbarchi in Italia, Trattati ed emergenza immigrazione potrebbero rappresentare un ottimo spunto di riflessione, così come terrorismo e Isis, Expo e tema dei sicurezza alimentare e cibo sostenibile, collegato, magari alla situazione di produzione e trasporto delle materie prime, senza dimenticare ambiente e salute e innovazioni tecno.

Per lo svolgimento dei temi storici e di attualità, a differenza dell’analisi letteraria che richiede conoscenze e competenze specifiche, è bene organizzare le idee e avere argomentazioni ampie e convincenti che riescano a soddisfare le richieste dalla traccia. E’ possibile ampliare in questi casi il proprio ragionamento ma sempre cercando di evitare inutili digressioni che potrebbero solo allungare il discorso senza fornire alcuna utile informazioni. Il consiglio iniziale è comunque sempre quello di leggere attentamente, prima di tutto, la traccia proposta in modo da svolgere il proprio compito al meglio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il