BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: sostegno importante Corte dei Conti quota 100, mini pensioni, contributivo

Tutti continuano ad essere d’accordo sulla necessità di modificare l’attuale legge pensionistica, ma servono accordi sugli interventi da attuare: si riparte dal decreto previdenza. Le novità




Tutti continuano ad essere d’accordo sulla necessità di modificare l’attuale legge pensionistica, ma servono accordi sugli interventi da attuare, tra piani di prepensionamento e altre misure. Tra le novità e ultime notizie il ritorno del decreto previdenza, già annunciato dallo stesso premier Renzi lo scorso dicembre, e che avrebbe dovuto essere discusso a inizio anno, poi rimandato a questo mese di giugno e slittato ancora. Il decreto prevede una serie di interventi negativi di revisione del comparto previdenziale, con la separazione tra spesa pensionistica e spesa assistenziale, taglio a circa 52 tipologie di detrazioni e agevolazioni fiscali previste per le famiglie, comprese quelle sanitarie, e revisione di baby pensioni, pensioni di reversibilità, invalidità, guerra, cumulo, importanti per recuperare soldi.

Previsti dunque interventi che mirano essenzialmente a recuperare quei soldi necessari per poter procedere all’approvazione, successiva, dei prepensionamenti. Per dare concretezza, infatti, a piani di uscita con quota 100, mini pensione, contributivo si dovrebbe passare da questi interventi drastici e dal ricalcolo degli assegni che, grazie a nuovi soldi disponibili, aprirebbero a nuovi margini di interventi. Rientrerebbe tra le misure da approvare anche l’assegno universale, nonostante sia molto più costoso dei piani di modifica dei requisiti di accesso alla pensione.

L’ideale sarebbe, dunque, una revisione completa a 360 gradi del sistema pensionistico che lo stesso premier Renzi sarebbe disposto a varare, considerando le necessità per ulteriori interventi. Del resto, a rilanciare sullo stesso decreto previdenza, qualche giorno fa, è stata la Corte dei Conti, per cui certamente si tratta di misure vagliate e che, effettivamente, secondo le stime potrebbero garantire l’approvazione delle modifiche pensionistiche tanto richieste.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il