BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Maturità 2015: tracce, titoli, tema italiano prima prova possibile e più probabile. Quale, ultime novità, aggiornamenti

Letteratura, storia e attualità: quali le possibili tracce della prima prova di italiano di mercoledì 17 giugno che da il via agli Esami di Maturità 2015? Indiscrezioni




Mancano solo due giorni al via agli Esami di Maturità 2015: mercoledì 17 giugno milioni di studenti saranno infatti impegnati con la prima prova di italiano, forse la meno temuta ma anche la più attesa. Diverse le tracce possibili, le tipologie di svolgimento della prova, ma uniche per tutta Italia. Chi ha seguito il percorso di studi di questo ultimo anno, studiando al meglio, dovrà solo terminare un ripasso di quanto fatto per poi immergersi nelle sei ore di prova di mercoledì prossimo. Come ormai ben noto, tra le quattro tipologie di svolgimento della prova di italiano ci sono analisi del testo, saggio breve, articolo di giornale e tema di carattere storico e attualità.

Solitamente per l’analisi del testo si sceglie un autore del Novecento del programma dell’ultimo anno: quest’anno tra gli autori possibili di cui si è parlato finora ci sono Ungaretti, Pirandello, Svevo, ma anche Calvino, Foscolo e Leopardi. Per il saggio breve o l’articolo di giornale si potrebbe spaziare in diversi ambiti, da quello scientifico, che potrebbe concentrarsi sulla missione di Samantha Cristoforetti, appena rientrata dallo spazio, o al pericolo di epidemie come l’Ebola esplosa quest’anno; nessun riferimento particolare al boom dei social network che ormai hanno fatto il loro tempo come notizie su cui concentrarsi; a quello socio-economico e di attualità.

Quest’anno, in questi ambiti, la scelta è piuttosto ampia: innanzitutto ci celebrano i dieci anni dalla morte di Giovanni Paolo II, ma anche i settant’anni dalla Liberazione dal nazifascismo, e i 70 anni dalle bombe su Hiroshima e Nagasaki potrebbero portare a una riflessione sul nucleare dalla seconda guerra mondiale fino ai nostri giorni.

E come non prepararsi sull’evento di Expo 2015 connesso al tema dell’alimentazione dello sviluppo sostenibile, o su Isis e terrorismo che potrebbe anche richiamare il tema della libertà e della libertà di informazione e satira dopo l’attentato al giornale satirico Charlie Hebdo. Da non dimenticare, però la crisi economica che attanaglia l’Europa, l’Italia e la crisi greca, con i temi lavorativi e la precarietà ad essi connessa; o unioni civili e matrimoni gay che hanno aperto il dibattito europeo dopo il referendum irlandese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il