BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni non pagano tasse italiani, riforma privacy, seconda prova maturità dove trovare subito, riforma Ue: novità oggi giovedì

Le novità ad oggi giovedì 18 giugno del governo Renzi tra riforma pensioni e nuove riforme Ue e privacy.




Continuano senza sosta le discussioni sulla riforma pensioni ma ci sono ancora tanti ostacoli da superare per arrivare a definire effettive modifiche, mentre si prosegue sulla strada di riforma dell’Ue della privacy. Da domani, intanto, mercoledì 17 giugno, gli studenti italiani saranno alle prese con la prima prova di italiano degli esami di Maturità 2015. Vediamo le novità oggi giovedì 18 Giugno

Pensioni: Un nuovo studio condotto dal Comitato tecnico scientifico di Itinerari previdenziali conferma che la maggio parte degli italiani non paga le tasse che deve scatenando conseguenze gravi sull’intero sistema sociale e previdenziale. Lo studio conferma, infatti, che circa 28,3 milioni di abitanti, che usufruiscono di detrazioni, pagano in media circa 300 euro l’anno e versano pochissimi contributi sociali. Si tratta chiaramente di numeri allarmanti perchè quanto ‘risparmiato’ da questi contribuenti pesa sui cittadini più onesti che invece le tasse le pagano regolarmente, seppur a fatica. Secondo lo studio, infatti, coloro che sono in regola con i versamenti sono decisamente pochi rispetto al totale e che il 61,88% dei contribuenti, pari a 37.613.497 abitanti, non supera i 20.000 euro di reddito lordo dichiarato l’anno (cioè poco più di 1.100 euro netti al mese): solo 1,64 milioni di contribuenti (il 4,01%) oltre i 55.000 euro di reddito lordo; 339.217 (lo 0,83%) tra i 100.000 e i 200.000 euro, e 106.356 superano i 200.000 euro lordi. E’ chiaro dunque come si tratti di una situazione che deve essere necessariamente rimessa in equilibrio e proprio a tal fine il presidente dell'Inps Boeri ha definito interventi negativi da tagli di baby pensioni a pensioni di invalidità, reversibilità, cumulo guerra, a ricalcolo contributivo, al taglio di circa 52 agevolazioni fiscali alle famiglie, come previsto dal dossier messo a punto dei tecnici della spending review, interventi che seppur drastici mirano a riportare in equilibrio il sistema previdenziale.

Riforma Privacy: Primo via libera dai ministri della Giustizia Ue alla proposta della Commissione europea sul regolamento della protezione dei dati. E dal prossimo 23 giugno inizieranno i negoziati con il Parlamento. Il commissario alla Giustizia Vera Jurova ha detto che “Questo accordo rappresenta un grande passo avanti e ci avvicina all'obiettivo finale della riforma sulla protezione dati già quest'anno. Questo regolamento che permetterà un'armonizzazione normativa in tutta l'Ue consente ai cittadini di esercitare meglio i propri diritti, a partire da quello all'oblio, con la possibilità di richiedere la cancellazione dei dati da Internet e richiedere un risarcimento, nel caso in cui ritengano che ci siano state violazioni”.

Tracce e titoli tema prima prova Maturità: Iniziano domani 17 giugno gli esami di Maturità 2015 con la prima prova di italiano. Diverse tipologie di stesura della prova che ogni studente potrà scegliere, in base alla sua propensione e preparazione scolastica, nonché di competenza della scrittura italiana: si va dall'analisi del testo letterario, al saggio breve, all'articolo di giornale, al classico tema storico o di attualità. Domani, sempre nel pieno rispetto della legalità, forniremo aggiornamenti in tempo reale rendendo note le tracce uscite, che si potranno conoscere anche su siti come orizzontescuola.it, skuola.net, studenti.it, scuolazoo.com. Per l’analisi del testo letterario, tra gli autori favoriti, Pirandello, Dante, Pasolini, di cui ricorre il 40esimo anniversario della sua morte, Giuseppe Ungaretti, Svevo, Umberto Saba, ma potrebbero esserci anche Beppe Fenoglio, Cesare Pavese o Elsa Morante , che hanno dedicato i loro scritti alla Resistenza, considerando che ricorre il 70esimo anniversario del 25 aprile, giorno della Liberazione d'Italia dal nazi-fascismo. Tra gli altri temi storici, il centenario dall'entrata in guerra dell'Italia nel primo conflitto mondiale, ma anche i dieci anni della morte di Papa Giovanni Paolo II; mentre tra i temi di attualità, quelli di cui si è maggiormente parlato negli ultimi giorni, sono l’immigrazione, Expo, e l’Isis, e la crisi economica.  

Riforma Ue: I capi di stato e di governo del Consiglio Europeo si riuniranno a fine mese per approvare un documento che definirà il percorso per giungere ad un’Eurozona ‘più genuina’, con la discussione di un documento che conterrà le proposte avanzate dai vari governi nazionali che partecipano all’Eurozona. Obiettivo è quello di una riforma dell’Ue che sappia dare risposte concrete a tutti e soddisfare le richieste dei vari Paesi ma non come oggi sta succedendo. E’ necessario, infatti, cambiare rotta e rinnovare la politica Ue. La riforma dell’Eurozona presuppone la consapevolezza dell’interdipendenza tra i suoi membri, tra politica interna e politica esterna. Altra novità prevista, l’introduzione di un meccanismo comune di fiscal backstop e un fondo singolo di garanzia sui depositi bancari; e di implementazione dell’unione del mercato capitali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il