BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Prove Invalsi matematica e italiano risultati ufficiali, soluzioni, domande e risultati terza media esami 2015 oggi

Gli studenti delle scuole medie sono alle prese anche con le prove Invalsi 2015. Ecco come esercitarsi in vista della giornata di venerdì.




Al via le prove Invalsi 2015 per gli studenti della terza media. L'appuntamento è per venerdì 19 giugno. Occorre subito una precisazione: il voto che viene assegnato fa media con le altre prove ovvero con voto di ammissione o di idoneità, prova scritta di italiano, prova scritta di matematica, prove scritte di lingue, colloquio orale. Le materie da affrontare sono due, italiano e matematica, e il tempo a disposizione per lo svolgimento è di due ore e mezza con una pausa di 15 minuti. Al pari dello scorso anno, è vietato l'utilizzo e la consultazione di vocabolari e calcolatrice.

La prova di italiano si compone in un test di comprensione della lettura cioè due brani da leggere e 10-15 domande collegate, e un secondo sulle conoscenze grammaticali articolato in 10 quesiti. Le domande possono essere a risposta multipla o aperta breve. La prova di matematica si compone di 20-25 domande su algebra, funzioni, geometria, numeri, previsioni, relazioni. La valutazione va da 1 a 10. Appare utile consultare il portale dell'Istituto nazionale per la valutazione del sistema d'istruzione ovvero l'ente che predispone le domande. Le griglie di valutazione sono le stesse in tutto il territorio nazionale per assicurare una correzione uniforme.

Come esercitarsi alle prove Invalsi 2015? Un sicuro punto di riferimento è il sito proveinvalsi.net: basta scegliere la tipologia di scuola, di classe e l'anno dalle categorie e cliccare sul link. Gli studenti hanno anche l'opportunità di personalizzare la simulazione. Anche sul sito della casa editrice Zanichelli sono pubblicate domande su cui mettersi alla prova così come sulla piattaforma engheben.it. In tutti i casi non è necessario installare alcun software sul proprio computer, smartphone o tablet e l'intera operazione si svolge in maniera completamente anonima.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il