BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Risultati prove invalsi terza media esami 2015 usciti,pubblicati ufficiali matematica e italiano diretta aggiornamento tempo reale

Per gli studenti delle scuole medie è tempo di esercitarsi sulle prove Invalsi 2015. Due le materie oggetto dei test: matematica e italiano.




Conto alla rovescia per le prove Invalsi 2015 per le scuole medie, in calendario venerdì 19 giugno 2015. Si tratta di test comuni in tutta Italia e centrati su due materie: l'italiano e la matematica. Secondo lo schema messo a punto dell'Istituto nazionale per la valutazione del sistema d'istruzione e formazione, di cui consigliamo di vistarne il sito per chiarire eventuali dubbi, allo studente sono concesse 2 ore e 30 minuti, con una pausa tra le due prove, per rispondere alle domande che possono essere a risposta aperta o multipla. La commissione d'esame assegnerà un punteggio da 4 a 10, secondo una griglia di valutazione già predisposta, che farà media con le altre prove e con il voto di ammissione per l'elaborazione del voto finale d'esame.

Come esercitarsi? Si può iniziare dall'esperienza degli scorsi anni e dunque consultare il sito engheben.it. Sono inclusi il quadro di riferimento, la scheda automatica per la raccolta dei dati e per il calcolo del punteggio, il manuale della scheda automatica, gli strumenti consentiti. Il punto di forza, al pari del sito proveinvalsi.net, è l'assenza di software da installare sul proprio dispositivo e la possibilità di mettersi alla prova senza registrarsi e in maniera anonima. Altre domande su cui esercitarsi sono presenti sul sito di Zanichelli, casa editrice di Bologna, che propone anche suggerimenti per insegnanti oltre che per studenti.

Da non perdere di vista il portale Studenti.it, completamente dedicato al mondo della scuola. Consente infatti di mettersi alla prova con i test dello scorso anno e di procedere a un rapido ripasso delle principali nozioni. A ogni modo, anche se la prova viene elaborata da da un istituto esterno alla scuola non occorre spaventarsi o farsi prendere da panico poiché gli argomenti del test sono gli stessi di quelli affrontati nel corso dell'anno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il