BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Prove INVALSI 2015 diretta e aggiornamenti in tempo reale risultati ufficiali matematica e italiano terza media oggi

Venerdì 19 giugno è il giorno delle prove Invalsi per gli studenti delle scuole medie. Ecco alcuni strumenti per esercitarsi gratuitamente.




Ultimi giorni di attesa e di esercitazione prima delle prove Invalsi 2015 per gli studenti delle scuole medie. Anche quest'anno la formula adottata dal Ministero dell'Istruzione prevede la predisposizione delle domande da parte di un ente esterno alla scuola, l'Istituto nazionale per la valutazione del sistema d'istruzione e formazione, tutte intorno a due materie: italiano e matematica. Si tratta di prove da affrontare con la giusta concentrazione poiché contribuiranno alla formazione del voto finale. La commissione d'esame assegnerà un punteggio da 4 a 10, secondo una griglia di valutazione già predisposta e che sarò resa pubblica a mezzogiorno di venerdì.

Più precisamente il test di italiano si articola in una prova di comprensione della lettura con due brani da leggere e 10-15 domande collegate e un testo di riflessione sulla lingua con 10 quesiti di grammatica. Quello di matematica in 20-25 domande su numeri, geometria, relazioni e funzioni, dati, misure e previsioni. Gli studenti avranno a disposizione 2 ore e 30 minuti, con una pausa tra le due fasi, per concludere la prova.

Anche in questo caso, il web si rivela un strumento utile per esercitarsi in maniera rapida ed efficace. Basta dare uno sguardo al popolare sito skuola.net che propone tutte le prove somministrate agli studenti negli scorsi anni con tanto di risposte e soluzioni alle domande. E se una visita al portale dell'Istituto nazionale per la valutazione del sistema d'istruzione e formazione è sempre una buona idea, sul sito proveinvalsi.net c'è solo l'imbarazzo della scelta: basta scegliere la tipologia di scuola, di classe e l'anno dalle categorie e iniziare a mettersi alla prova. Sono presenti anche 600 test per gli alunni diversamente abili, oltre a tutta la più recente normativa e i quadri di riferimento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il