BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Maturità 2015: versione latino classico e liceo linguistico. Trovare subito traduzione, svolgimento diretta in tempo reale

Versione di latino per il Classico e prova in Lingua 1 per il Linguistico: le seconde prove in programma domani 18 giugno e come seguire aggiornamenti




Seneca, Tacito, ma anche Cicerone e Quintiliano: questi gli autori che si aspettano per domani, giovedì 18 giugno, gli studenti del Lice Classico impegnati nella versione di Latino. Circa 1000 intervistati di Skuola.net pensano, infatti, che sarà di Tacito la versione di domani; al secondo posto come autore papabile troviamo Seneca, con il 23% dei voti, seguito da Cicerone (16%) e Quintiliano (7%), che però è stato già oggetto della seconda prova della Maturità 2013. Traduzione, svolgimenti e aggiornamenti in tempo reale si potranno seguire sul nostro sito businessonline.it e su altri siti come Skuola.net, ScuolaZoo.com, Studenti.it.

Per completare una corretta versione le regole da seguire prevedono innanzitutto un’accurata lettura del testo, cercando di capirne la struttura grammaticale e sintattica, per poi procedere ad una corretta traduzione in italiano. E’ chiaro che sarà necessario conoscere declinazioni, coniugazioni e tempi in modo da strutturare la versione nel giusto contesto temporale. Gli studenti potranno comunque utilizzare il vocabolario di latino.

Gli studenti del Liceo Linguistico, invece, affronteranno domani una seconda prova di maturità diversa da quella degli anni scorsi. Se negli anni precedenti gli stessi maturandi potevano scegliere in quale lingua straniera svolgere il tema o l’analisi del testo del secondo scritto, quest'anno il Miur ha già deciso in quale lingua gli studenti dovranno svolgere la prova. A gennaio, infatti, il Ministero dell'istruzione ha comunicato che la materia scelta per la seconda prova 2015 del liceo linguistico è lingua e cultura straniera 1, vale a dire la lingua principale che viene studiata durante i 5 anni di scuola superiore.

Secondo le simulazioni fornite dal Miur, la prova consiste nella lettura e nella comprensione di un testo di attualità, storico-sociale, letterario, di ambito artistico che prevederà delle domande finali cui rispondere. Gli studenti del Liceo Pedagogico affronteranno la prova di Scienze Umane che richiederà di svolgere un tema di antropologia, di pedagogia, con riferimento ad autori particolarmente significativi del Novecento, o di sociologia, con riferimento a problemi o anche a concetti fondamentali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il