BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi ultime notizie riforma: si cerca di smuovere quota 100, assegno universale,mini pensione seppur tutto fermo

Le turbolenze sulla stabilità del governo potrebbero dare nuova linfa vita alla riforma pensioni. Quali novità e ultime notizie?




Per dirla con le parole del premier, siamo in una fase delicata della legislatura e i principali cambiamenti prospettati, tra cui la riforma pensioni, rischiano di saltare. Non c'è solo un'opposizione che cercare di ricompattarsi, ma anche le turbolenze all'interno della stessa maggioranza dell'esecutivo e perfino dentro il Partito Democratico, a mettere in dubbio la stabilità e la prosecuzione dell'esperienza di governo. La via d'uscita potrebbe essere rappresentata dall'apertura al dialogo a quella parte interna al PD, quella più di sinistra e dunque quella più favorevole a ritoccare il welfare.

Potrebbero così trovare nuova linfa le tante proposte fin qui avanzate per riformare il settore previdenziale, tra cui l'applicazione di quota 100, come somma di età anagrafica e anni di contribuzione, per andare in pensione, il prestito previdenziale in favore degli over 55 senza lavoro e senza pensione, l'introduzione dell'assegno universale a ben precise condizioni.

Dopo la vicenda della sentenza dell'Alta Corte sul blocco delle pensioni, il Partito Democratico ha poi deciso di presentare un disegno di legge che si occupi dell'impatto di simili decisioni sul bilancio pubblico senza porre limiti all'autonomia della Corte. Un ddl sottoscritto da 25 senatori, primi firmatari Linda Lanzillotta e Paolo Guerrieri, prevede, infatti, che "quando la soluzione della questione di costituzionalità possa implicare maggiori oneri o minori entrate per i bilanci pubblici, la Corte può chiedere all'Ufficio parlamentare di bilancio una relazione sugli effetti finanziari dell'eventuale dichiarazione di illegittimità costituzionale".

In tal modo la Corte giudica, "oltre che sulla base degli elementi forniti da una delle parti del processo anche tenendo conto delle valutazioni di un organismo indipendente e scientificamente autorevole".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il