Sempre più numerose di vietnamiti, indiani, cinesi e spagnoli nella Silicon Valley

Centro tecnologico in continua crescita e sviluppo, la contea di Santa Clara sta diventando anche il luogo dove le lingue di tutto il mondo si incontrano, a scapito dell’inglese



Centro tecnologico in continua crescita e sviluppo, la contea di Santa Clara sta diventando anche il luogo dove le lingue di tutto il mondo si incontrano, a scapito dell’inglese.

La Silicon Valley raccoglie infatti comunità sempre più numerose di vietnamiti, indiani, cinesi e spagnoli, che però, oltre a parlare la loro lingua madre, conoscono molto bene anche l’inglese.

I dati raccolti nell’ultimo censimento permettono di prevedere che da qui a pochissimi anni nel distretto tecnologico potrebbe diminuire drasticamente il numero di abitanti di madre lingua inglese, che lasceranno via via il posto a chi parla idiomi diversi.

Molte altre città americane sono caratterizzate da pluralità di etnie e culture, ma solo in quest’area particolare non vi sono tensioni né scontri, ma pacifica convivenza. E una valida spiegazione a tale fenomeno potrebbe essere l'alto livello di scolarizzazione: si pensi che mediamente qui tutti hanno una laurea, e che il 55 per cento degli scienziati e degli ingegneri della Silicon Valley è nato all’estero. Altri dettagli su Mercury News.


Alessandra Carboni

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il