Bond Argentini: rifiutate l'offerta di accordo

Il presidente della task-force argentina Nicola Stock invita gli investitori italiani a non aderire all' offerta argentina di conversione dei tango-bond



Il presidente della task-force argentina Nicola Stock invita gli investitori italiani a non aderire all' offerta argentina di conversione dei tango-bond, che giudica ''iniqua, inammissibile e inaccettabile per le condizioni economiche contenute''. Lo ha detto lo stesso Stock in occasione di una sua audizione alla Camera dei deputati, sottolineando che l'obiettivo della Task-force e' quello di costringere il governo argentino a modificare l'offerta, soprattutto riducendo la durata del rimborso.

L'offerta di conversione dei bond argentini comporta dei rischi anche per i creditori che volessero aderire all'offerta: e' il monito che lancia il presidente della task force argentina, Nicola Stock ricordando che i creditori ''che non aderiranno all'offerta potrebbero infatti promuovere azioni dirette a bloccare o impedire il perfezionamento dell'offerta stessa''.

Stock ha ricordato l'avvio della Class Action a New York ed ha annunciato che altre 14 azioni analoghe attendono di essere certificati negli Usa dopo che altre 110 azioni giudiziarie sono gia' state avviate in Germania ma anche in altri paesi. Stock ha ricordato che i pagamenti che l'Argentina dovrebbe effettuare per l'offerta di scambio e quelli relativi alle nuove obbligazioni emesse potrebbero essere sottoposte a pignoramento, sequestro o altre azioni esecutive da parte di obbligazionisti non aderenti all'offerta. Stock ha anche criticato il prospetto di offerta argentino: ''con questo documento - ha detto - l'argentina ha realizzato l'imbroglio piu' grande della storia''.

''Agli italiani che pensano di aderire perche' puntano ad ottenere subito un rimborso, pensando che e' meglio 'pochi maledetti e subito' si sbaglia: i soldi saranno pochissimi e arriveranno tra 35 anni''.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci Fonte: pubblicato il