BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Conti deposito migliori giugno 2015: tassi di interesse, vincoli, durata, condizioni. Offerte confronto e previsioni luglio

Sono attese nelle prossime settimane nuove proposte della banche sui conti deposito per cercare di congelare la liquidità dei consumatori.




Quali sono i conti deposito più convenienti nel mese di giugno 2015? Dove cercare i migliori rendimenti e le condizioni più adatte? Se questi primi 20 giorno sono stati caratterizzati da una sostanziale stabilità. Da qui alle prossime settimane non vanno esclusi offerte interessanti e ulteriori ritocchi da parte degli istituti bancari per cercare di congelare la liquidità. Per ora una proposta da prendere in considerazione è quella di Banche Marche che propone interessi pari all'1,90% se si vincolano le somme per 3 mesi, al 2,00% per 6 mesi, al 2,10% per 9 mesi, al 2,30% per 12 mesi, al 2,35% per 18 mesi, al 2,40% per 24 mesi. L'importo minimo da versare è di 5.000 euro, quello massimo di 3.000.000 euro.

Con le linee vincolate di Widipa, il consumatore decide quanto mettere sul deposito e per quanto tempo. Tanto per fare un esempio di interessi netti nel caso di una somma di 1.000 euro, gli interessi sono pari all'1,20% per 3 mesi ovvero 2,23 euro, all'1,40% per 6 mesi ovvero 5,20 euro, all'1,60% per 12 mesi ovvero 11,84 euro, all'1,70% per 18 mesi ovvero 18,87 euro, all'1,85% per 24 mesi ovvero 27,34 euro. Si fa presente che non sono previste costi di attivazione e chiusura vincolo. Con InMediolanum Conto Deposito, le somme depositate saranno remunerate fino all'1,50% annuo lordo. Gli utenti hanno la possibilità di svincolare le somme depositate in qualunque momento e per vincoli della durata di 6 o 12 mesi, gli interessi netti saranno anticipati con importi trimestrali.

Banca Ifis propone il deposito libero con capitalizzazione giornaliera con accredito interessi trimestrale e il deposito vincolato con due ulteriori opportunità. La prima è la capitalizzazione anticipata, in cui gli interessi vengono corrisposti immediatamente, la seconda è la capitalizzazione posticipata in cui gli interessi vengono corrisposti trimestralmente. I rendimenti variano in base alle scelte di capitalizzazione. Se la liquidazione è trimestrale posticipata, sono pari all'1,00% se si vincola l'investimento per 90 giorni, all'1,10% per 180 giorni, all'1,20% per 270 giorni, all'1,35% per 365 giorni, all'1,40% per 540 giorni, all'1,50% per 730 giorni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il