BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Riforma pensioni: tutto bloccato e dati conti pubblici nuovi e previsionali rendono più complesso tutto

Novità e ultime notizie sullo stato dell'economia in Italia non sono incoraggianti per la riforma pensioni. C'è attesa per il caso Grecia.




La riforma pensioni continua a essere costantemente in bilico anche per via delle novità ultime notizie sullo stato dei conti in Italia. Stando a quanto comunicato dalla Banca d'Italia, il debito pubblico ha raggiunto il suo massimo storico nel mese di aprile. Con l'aggiunta di ulteriori 10 miliardi di euro, l'importo complessivo è ora di 2.194,5 miliardi euro. Più nel dettaglio, il debito delle amministrazioni centrali è cresciuto di 9,9 miliardi di euro, quello delle amministrazioni locali di 0,1 miliardi mentre non ci sono state differenze di rilievo in merito gli enti di previdenza. In questo contesto, le tasse sono state maggiori rispetto a quelle relative allo stesso periodo dello scorso anno.

Occorre poi osservare con molta attenzione gli sviluppi sul caso Grecia. Nel pomeriggio di oggi lunedì 22 giugno 2015 è in programma la riunione dei 19 ministri finanziari dell'Eurogruppo mentre in serata summit straordinario dei 19 capi di Stato e di governo dell'Eurozona a Bruxelles. E ancora: giovedì e venerdì a Bruxelles è in calendario dil vertice dei 28 capi di Stato e di governo dell'Unione Europea. Ammonta a 40 miliardi di euro la cifra minima ipotizzata per il terzo piano di salvataggio greco nei prossimi anni. Molti governi europei non intendono mettere a rischio altri capitali se il Fondo monetario non farà da garante.

Sulla questione delle pensioni, l'ex Troika - Unione Europea, Banca Centrale Europea e Fondo Monetario Internazionale - vuole alzare l'età pensionabile a 67 anni e lo stop alle finestre di pensione anticipata. Inoltre viene chiesto che il governo ellenico non finanzi più i bilanci dei fondi pensioni e tagli quelle supplementari. Da parte sua la Grecia è disposta a fondere tra di loro i vari fondi pensione e tagliare le finestre d'accesso ai prepensionamenti, ma vuole restituire la tredicesima agli assegni più bassi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il