BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fifa 16 e PES 2016 non prevedono uso realtà virtuale 3D protagonista l'anno prossimo seppur alcune sorprese ci potrebbero essere

L'esperienza di gioco con i più famosi simulatori di calcio potrebbe cambiare con l'introduzione della realtà aumentata. Quali prospettive?




E se la realtà virtuale facesse la sua comparsa su FIFA 16 e PES 2016? Intendiamoci, per ora nulla è previsto per i due principali titoli di simulazione calcistica presenti sul mercato. Né Electronic Arts e né Konami hanno fatto alcun riferimento in merito a questa opportunità, eppure, come dimostrano le tante richieste di chiarimenti che ci arrivano, potrebbe essere l'avvio di una svolta nell'esperienza di gioco. Certo, difficilmente il primo passo potrebbe essere la disputa di una intera partita, ma almeno potrebbe essere dato un assaggio delle potenzialità con sfide su palleggi, calci piazzati o uno contro uno. Chissà che non possano trovare spazio nei successivi aggiornamenti di FIFA e PES.

Solo nei giorni scorsi è stato ufficialmente presentata la versione definitiva di Oculus Rift, visore per la realtà aumentata. Esibisce due display di tipo Oled, un nuovo sistema di tracciamento, un sensore esterno che segue i movimenti della testa e una tecnologia audio integrata, peso ridotto. Insieme al visore, ci sono due dispositivi touch per il controllo degli oggetti e dei movimenti all'interno del mondo virtuale. Oculus è compatibile con Xbox One e supporta l'imminente nuovo sistema operativo Windows 10. Della partita, come dimostrato dall'edizione 2015 dell'E3 di Los Angeles, la più importante manifestazione videoludica dell'anno, fa parte anche Sony con il Project Morpheus, la periferica per la realtà aumentate per la Playstation 4.

Rift, per dirla con le parole degli sviluppatori, "esaudisce il sogno di ogni consumatore di realtà virtuale grazie a contenuti intriganti, un ecosistema completo e una tecnologia hardware e software completamente integrata e specificamente pensata per la realtà virtuale. È un sistema disegnato da un team di sviluppatori, giocatori e ingegneri appassionati per reimmaginare cosa vuol dire giocare".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il