BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie venti leggi nuove, riforma sanità, oggi ultimo giorno 730 precompilato proroga, riforma Naspi: lunedì oggi

Ultime notizie oggi lunedì 29 Giugno. .Bloccate le possibilità di modifica alle pensioni, ma si susseguono le proposte di intervento; si attendono ancora le proroghe di presentazione dei modelli 730 e 770 2015; e novità riforma sanità




Nonostante siano bloccate le possibilità di modifica alle pensioni, si susseguono le proposte di intervento e diversi esponenti politici ribadiscono la necessità di rivedere i requisiti pensionistici. Attese, intanto, ancora le proroghe di presentazione dei modelli 730 e 770 2015, mentre prende sempre più piede la riforma della sanità. Le ultime notizie oggi lunedì 29 Giugno 2016

Pensioni: Tutto è bloccato sulla questione previdenziale, mentre sono ben 17 i disegni di legge depositati dai diversi partiti politici per modificare i requisiti di accesso al trattamento pensionistico. Spiccano quelli della Lega, che ha chiesto di prorogare il contributivo donna, per cui si attendono conferme di rinvio al 31 dicembre 2015, fino al 31 dicembre 2018, ma anche la possibilità di pensione a 64 anni di età per i dipendenti pubblici che hanno maturato la quota 96 entro il 31 dicembre 2012. Sulla scia della Lega, anche il M5S ha presentato disegni di legge per chiedere la proroga al 2018 del contributivo donna, ma tra le altre misure su cui punta da tempo c’è l’assegno universale, che però qualche giorno fa è stato bloccato dal premier Renzi. Sel ha, invece, presentato una proposta con la richiesta di agevolazioni previdenziali e misure per il ricollocamento lavorativo dei lavoratori over 55 rimasti disoccupati, mentre punta sull’aumento delle pensioni minime a mille euro Forza Italia. Tra i primi a presentare proposte di modifica alle pensioni Cesare Damiano del Pd che prima con il sistema di uscita a 62 anni con 35 anni di contributi e penalizzazioni crescenti in base all’anno di uscita dal lavoro anticipato rispetto all’attuale soglia dei 66 anni, poi con il sistema di quota 100, che permette al lavoratore di decidere a che età lasciare, se a 60 anni di età con 40 di contributi, 61 di età con 39 di contributi, 62 anni con 38 di contributi e così via purchè somma si età anagrafica e contributiva dia come risultato finale 100, è stato sempre protagonista del dibattito pensionistico. Sua anche la proposta di uscita per tutti con 41 anni di contributi indipendentemente dall’età anagrafica del lavoratore.

Riforma sanità: La riforma della sanità si sta sviluppando in diverse riforme regionali: in Lombardia, per esempio, è arrivato il primo sì sulla costituzione di un'unica agenzia al posto delle attuali Asl. Il disegno che ha ottenuto l'ok prevede la scomparsa delle 15 Asl: saranno sostituite dalle Ats (Agenzia di tutela della salute), che si occuperanno di contratti, negoziazione e acquisto. La riforma prevede poi l'unione delle deleghe alla Salute e alla Famiglia in un assessorato al Welfare. Rinviate le fusioni tra gli ospedali che dovranno occuparsi delle cure sia ospedaliere sia territoriali per anziani e cronici. Novità anche per pronto soccorso e 118. Riforma delle Asl anche in Toscana, dove si ridurranno da 12 a 3, una per la Toscana centrale, una per il nord-ovest e una per il sud-est. I tre commissari che saranno rispettivamente Paolo Morello, ex Asl di Firenze, Maria Teresa De Lauretis ex numero uno dell'Asl di Massa e Enrico Desideri, che viene invece dall'Asl di Arezzo. I commissari saranno affiancati in questa fase di passaggio da un comitato operativo formato dai direttori generali delle singole Asl e dal direttore dell'Estar.

730 e 770 2015 proroga: Dopo la proroga del primo versamento Unico 2015 al 6 luglio, si attende dall’Agenzia delle Entrate la proroga del termine di presentazione del modello 770 2015 (dal 31 luglio a settembre) e del 730 2015 dal 7 al 23 luglio. Inizialmente l’idea era quella di concedere la proroga solo a Caf e intermediari abilitati purchè entro la prima scadenza del 7 luglio abbiano già trasmesso l'80% delle dichiarazioni, ma gli stessi professionisti abilitati hanno chiesto di estendere la proroga a tutti, valida sia per il modello 730 precompilato che per quello ordinario, chiedendo anche di cancellare le sanzioni a carico dei sostituti di imposta che hanno inviato in ritardo o con errori le nuove Certificazioni Uniche, necessarie per il 730. Se  confermata la proroga di presentazione del 730 2015 dal 7 al 23 luglio, potrebbero essere prorogati anche i tempi di rimborsi. I contribuenti che dalle dichiarazioni dei redditi ricavano crediti Irpef solitamente ottengono i rimborsi erogati nelle buste paga di luglio e nelle pensioni di agosto, ma prorogando quasi a fine luglio la scadenza di presentazione del 730, anche i rimborsi slitterebbero, probabilmente di qualche mese.

Riforma indennità disoccupazione: Il CdM dello scorso 11 giugno ha dato il via libera alla proroga dell’Asdi e ad un allungamento della Naspi a partire dal 2017. Prevista anche una tutela per gli stagionali, ma soltanto per tutto il 2015, secondo quanto previsto dal decreto legislativo sul riordino della Cassa Integrazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il