BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: quasi 20 leggi nuove in aggiunta a quota 100, assegno universale, mini pensioni

Ben 17 i disegni di legge presentati per modificare l’attuale legge pensionistica e destinati ad aumentare ancora: cosa prevedono e ultime notizie




Ben 17 i disegni di legge presentati per modificare l’attuale legge pensionistica e destinati ad aumentare ancora, considerando che, come confermano le novità e ultime notizie, la discussione si protrarrà ancora per un bel po’, probabilmente oltre quella Manovra Finanziaria che era stata indicata dal ministro Poletti prima e dal presidente dell’Inps Boeri poi come nuovo appuntamento per definire interventi sulle pensioni. Ma slitterà ancora questo appuntamento, visto che le vicende degli ultimi giorni hanno chiaramente lasciato intendere che non ci sono le risorse economiche necessarie per agire e quelle disponibili sono da impiegare per chiudere questioni irrisolti, come stabilito dalle recenti sentenze dell’Alta Corte su risarcimenti ai pensioni e sblocco della contrattazione pubblica.

Punta soprattutto all’aumento delle pensioni minime a mille euro Forza Italia, così come ribadito più volte dal leader Berlusconi, la Lega ha presentato una lunga lista di proposte, dalla proroga del contributivo donna oltre il 2015 e fino al 31 dicembre 2018, alla pensione a 64 anni di età per i dipendenti pubblici che hanno maturato la quota 96 entro il 31 dicembre 2012.

Inoltre, l’onorevole Prataviera ha presentato un nuovo disegno di legge che rivede i requisiti di uscita con quota 100 del piano di Damiano e invece di considerare come base di uscita 60 anni di età e 40 di contributi, o 61 anni e 39 di contributi e così via, parte dalla base dei 35 anni di contributi o dei 58 anni di età, per cui, per esempio, si potrebbe andare in pensione a 58 anni di età e 42 di contributi, a 59 anni di età e 41 di contributi, o con 35 anni di contributi e 65 anni di età, o con 36 anni di contributi e 64 di età, 37 di contributi e 63 di età, e così via.

Massimiliano Fedriga, deputato della Lega Nord, ha invece presentato un disegno di legge per una soluzione per tutti gli esodati, nonché di calcolo contributivo per le pensioni che superano i 5mila euro, colpendo chi percepisce pensioni non commisurate ai contributi versati. Appoggiando la Lega, anche il M5S ha presentato disegni di legge che chiedono la proroga  del contributivo donna fino al 2018, ma soprattutto l’applicazione dell’assegno universale, già in vigore, tra l’altro, nella maggior parte dei Paesi Ue.

Tra i ddl proposti, spiccano quelli di Cesare Damiano del Pd, da sempre al centro del dibattito pensionistico con i suoi piani che sono considerati tra le possibili modifiche da attuare: stiamo parlando di pensione a 62 anni con 35 anni di contributi e penalizzazioni crescenti in base all’anno di uscita anticipata dal lavoro rispetto all’attuale soglia dei 66 anni; e di quota 100, che permette al lavoratore di decidere a che età lasciare, se a 60 anni di età con 40 di contributi, 61 di età con 39 di contributi, 62 anni con 38 di contributi e così via purchè somma si età anagrafica e contributiva dia come risultato finale 100, è stato sempre protagonista del dibattito pensionistico. Insieme a questi due piani, l’altro particolarmente considerato è quello che era stata avanzato dall’ex ministro Giovannini, poi riproposto dal ministro Poletti di pensione anticipata con mini pensione o prestito pensionistico che darebbe la possibilità di andare in pensione due o tre anni prima rispetto ai 66 previsti dall’attuale legge con un anticipo sulla pensione finale che dovrà poi essere restituito con piccole decurtazioni.

Anche la deputata Gnecchi del Pd ha avanzato diverse proposte,  dalla reintroduzione, almeno parzialmente, del divieto di cumulo di redditi da pensione con i redditi da lavoro, alla definizione dei requisiti pensionistici in base al tipo di attività lavorativa che si svolge.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il